stampa cartacea

Anche in USA i giornali non se la passano tanto bene

La stampa cartacea delle principali testate giornalistiche negli Stati Uniti ha continuato a subire un calo significativo, con una riduzione media del 14% nelle tirature dei 25 maggiori quotidiani americani fino a settembre 2023, secondo Press Gazette. Questa discesa riflette un trend costante, mantenendo lo stesso tasso di calo annuo osservato fino a marzo 2023. La circolazione combinata media giornaliera per questi giornali è scesa a 2,3 milioni, rispetto ai 2,7 milioni dell’anno precedente.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Nonostante la diminuzione della stampa, il settore digitale mostra segnali di crescita, con molti editori che ampliano le proprie basi di abbonati online. In particolare, il New York Times e il Wall Street Journal di News Corp hanno continuato a dominare il panorama, nonostante abbiano registrato cali nelle loro tirature cartacee del 13% e del 14%, rispettivamente. Tuttavia, questi due giornali si distinguono per la loro forte presenza digitale, con il New York Times che vanta 9,7 milioni di abbonati digitali e il Wall Street Journal 3,5 milioni a dicembre 2023.

La transizione verso il digitale è evidente anche in altre testate, come il Philadelphia Enquirer e Newsday, che hanno sviluppato significative basi di abbonati digitali, pur esprimendo l’intenzione di mantenere attiva la stampa cartacea il più a lungo possibile.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Il New York Post ha sorpassato il Washington Post in termini di diffusione cartacea, posizionandosi al terzo posto con una media di 131.217 lettori, nonostante un calo dell’8% rispetto all’anno precedente. Questo declino, sebbene presente, è stato il meno marcato tra le prime dieci testate.

Inoltre, nessuno dei primi 25 giornali ha visto aumentare la propria tiratura nell’ultimo anno. Tuttavia, il San Francisco Chronicle e l’Honolulu Star-Advertiser hanno mostrato i cali più lievi, insieme al New York Post, tutti registrando diminuzioni a una cifra.

L’impatto della pandemia è ancora evidente, come dimostra il calo significativo della tiratura di USA Today, che non è riuscito a recuperare le vendite pre-pandemia, in particolare quelle legate alla distribuzione negli alberghi.

Il Los Angeles Times e altri giornali hanno dimostrato un impegno nel settore digitale, con il Los Angeles Times che ha la più grande base di abbonati digitali tra gli editori locali di lingua inglese, a 550.000.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Il Denver Post ha subito il calo più drastico, con una diminuzione del 25% nella sua tiratura, evidenziando le sfide persistenti per la stampa cartacea. Questi dati sottolineano una continua evoluzione del panorama mediatico, con un’inclinazione crescente verso il digitale, pur mantenendo un certo grado di lealtà alla stampa tradizionale.

Related Posts
Leggi di più

La Smemoranda è salva

La Smemoranda, celebre marchio italiano di diari e agende, è stata salvata da un’asta andata deserta a gennaio…