Biennale di cartellonistica Terras Gauda 2024: 16.000 euro di premi

La biennale offre a tutti i partecipanti l’opportunità di esporre i propri poster in una mostra accanto ad artisti internazionali d’avanguardia.

La sedicesima edizione della Biennale Internazionale di Cartellonistica Terras Gauda del 2024 offre una straordinaria piattaforma per artisti grafici e illustratori provenienti da ogni angolo del mondo, consolidando l’inedito connubio tra arte e vino. Organizzato dalle Cantine Terras Gauda, il Concorso Biennale si intitola in onore di Francisco Mantecón, richiamando partecipanti da oltre cinque continenti a esplorare il vasto linguaggio della cartellonistica.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Un elemento distintivo di questa biennale è la possibilità per tutti i partecipanti di esporre i propri poster in una mostra collettiva aperta al pubblico per un intero mese. Questa vetrina unica permette una fusione eclettica di stili e tecniche, con i lavori dei partecipanti accanto a quelli di rinomati artisti internazionali d’avanguardia. L’evento si trasforma così in un crocevia di creatività, dove le diverse prospettive si intrecciano in una celebrazione dell’arte visiva contemporanea.

Biennale di cartellonistica Terras Gauda, il vincitore del 2022
Vincitore del concorso 2022 – Estonia

Un aspetto rilevante di questa Biennale è l’enorme incentivo finanziario offerto ai vincitori. Le Cantine Terras Gauda assegneranno un totale di 16.000 euro in premi, con il primo classificato che riceverà un riconoscimento di 10.000 euro. I secondi e terzi classificati riceveranno rispettivamente premi di 2.000 euro ciascuno, mentre è prevista anche una menzione d’onore. Questo sostegno economico rappresenta non solo un riconoscimento del talento artistico, ma anche un incoraggiamento tangibile per gli artisti a perseguire la loro passione e innovazione nel campo della cartellonistica.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Il termine per la consegna dei lavori è fissato al 29 aprile 2024, dando agli artisti un ampio periodo di tempo per creare e perfezionare le loro opere. Questa data diventa cruciale per coloro che aspirano a far parte di un’iniziativa che ha già visto oltre 20.000 opere provenienti da 100 paesi nelle edizioni precedenti. Questa partecipazione su vasta scala sottolinea l’importanza della cartellonistica come disciplina artistica universale, con un linguaggio visivo che supera le barriere culturali e linguistiche.

La giuria incaricata di valutare le opere è composta da rinomati professionisti del settore, tra cui Javier Mariscal, Alberto Corazón, e altri esperti di fama internazionale. La presenza di Pati Núñez, vincitrice del Premio Nazionale di Design, come presidente della giuria aggiunge prestigio a questa edizione, affiancata da Rodrigo Sánchez, direttore artistico noto per la sua rivoluzionaria impronta nel design editoriale in Spagna.

Biennale di cartellonistica Terras Gauda 2024: 16.000 euro di premi - Tommaso Gianno (Italia) - Menzione speciale del Concorso 2022
Tommaso Gianno (Italia) – Menzione speciale del concorso 2022

La Biennale ha ricevuto il sostegno di importanti associazioni e gruppi di graphic design a livello mondiale, tra cui l’AIGA (USA), la Chartered Society of Designers (Regno Unito), il Festival Internazionale del Design di Berlino (Germania) e l’Associazione Biennale SBB-BRNO (Repubblica Ceca). Questo ampio sostegno riflette l’interesse globale e l’importanza attribuita a questa competizione che, grazie anche al supporto di istituzioni accademiche di spicco, continua a consolidarsi come uno dei concorsi più prestigiosi e influenti nel panorama mondiale della cartellonistica.

Related Posts