Uno stilo eterno per la vostra creatività

Vi racconteremo la storia di questo strumento, il suo sviluppo che attraverso un percorso tortuoso è diventato un oggetto finito, completo in ogni suo dettaglio. L’ispirazione affonda le sue radici in un simbolo della storia della creatività italiana: Leonardo da Vinci, maestro di tecnica e arte, disegnava i suoi progetti con uno stilo dalla punta d’argento puro che lasciava un segno indelebile su di una carta appositamente trattata. Affascinati e rapiti da questa antica pratica, si è deciso di far rivivere questa esperienza creando un prodotto innovativo, essenziale, moderno, che conservasse però un’anima storica e romantica, che fosse emblema di spirito creativo e razionalità tecnica. Il primo prototipo realizzato era esasperato: poco fruibile e poco ergonomico.

Da questi apparenti difetti strutturali si è capito che non sarebbe stata una comune matita ma un simbolo, un prodotto rivoluzionario che avrebbe incarnato il più puro spirito di creatività, uno strumento da usare nell’intimità dei propri uffici e studi, per fare schizzi, appuntare idee illuminanti.
Grazie all’aiuto del designer Sergio Mori, docente alla LABA di Brescia e designer già vincitore del Compasso d’Oro, è stato creato un prodotto dalla forma pulita ed essenziale, moderno e antico allo stesso tempo, eterno.

Napkin 4.EVER, di questo stiamo parlando, è un nuovo modo di concepire la creatività, uno strumento per trasformare le idee in progetti e renderle reali: 4.EVER è un simbolo, un oggetto cool irrinunciabile per chi fa della creatività il proprio stile di vita. Un oggetto unico 100% made in Italy, ispirato ad un antico metodo di scrittura: composta da un’impugnatura in alluminio e da una punta in Ethergraf®, particolare lega di metalli protetta da Chic Trading, 4.EVER è un oggetto di design pensato per chi vive la creatività e vuole lasciare un segno indelebile della propria opera, è un oggetto immancabile per chi progetta, scrive e disegna.

Questo stelo, non sporca, non macchia e nemmeno si cancella, tuttavia non è una matita e nemmeno una penna ed è pure inesauribile – L’essenzialità della forma si rispecchia anche nella composizione: i materiali che la costituiscono sono alluminio, impugnatura, e una lega di metalli chiamata Ethergraf, la punta, che consente a 4.EVER la particolarità di scrivere senza usurarsi e quindi per sempre. La lavorazione dei materiali di Napkin 4.EVER viene fatta solo su territorio italiano proprio per assicurare qualità e cura nei particolari: l’alluminio viene tornito per comporre il corpo centrale e successivamente artigianalmente anodizzato, per conferire il colore desiderato, blu avio, nero, titanio o alluminio.

La punta scrivente viene composta e formata da un gruppo di artigiani orafi. Successivamente Napkin 4.EVER viene confezionata e preparata per la vendita. Questo processo così minuzioso e scrupoloso rende unico ogni pezzo, neppure troppo caro dato che nello store ufficiale lo stelo è venduto a 34 euro.

Ed infine visto che la punta, fulcro di questo strumento, può essere montata su qualsiasi supporto, grazie alla collaborazione di Mori alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia sette studenti hanno già iniziato a pensare alla nuova 4.ever del prossimo anno; stanno così nascendo applicazioni particolari come doppie punte o supporti magnetici. Vedremo cosa ci riserverà il 2014.

Rispondi