Tommorow's Design Philosophy: “Match-making”

Il vincitore del concorso “Tommorow’s Design Philosophy: “Match-making” – 100% Design Londra 2008 è l’arch. Giorgio Caporaso con il progetto MORE.
La giuria si è espressa all’unanimità riconoscendo nel progetto le qualità richieste dal concorso. MORE è infatti una struttura d’arredo modularmente e illimitatamente componibile, che permette quindi infinite forme ed una estrema adattabilità ad ogni ambiente e situazione. Flessibilità che viene incontro alle esigenze di una persona in evoluzione in un contesto mutevole.

MORE è stato esposto a 100% Design Futures a Londra, manifestazione che si appena conclusa, in una speciale sezione della fiera dedicata al Concorso organizzato dal British European Design Group – 100% Design Futures – Stand N35, P72.

MORE 
è la nuova struttura d’arredo modularmente ed illimitatamente componibile in forme diverse per ambienti abitativi, spazi e locali pubblici.
Un sistema d’arredo modulare per interni ed esterni estremamente versatile con funzionalità multiple, che offre soluzioni per interpretare in maniera libera e dinamica i propri spazi, in grado di modificare il volto degli ambienti di casa o spazi pubblici offrendo infinite soluzioni d’utilizzo e destinazione d’uso.

L’idea cardine di questo programma è la modularità, che consente di creare arredi di forme, dimensioni e utilizzo diverso in contesti differenti a partire da pochi pezzi base facilmente assemblabili.

La ricerca progettuale si è concentrata sul tema della trasformabilità a partire dal concept di un semplice elemento modulare, dedicando nello stesso tempo particolare attenzione alla sperimentazione di nuovi effetti tattili, visivi, estetici e cromatici.

La struttura d’arredo può essere utilizzata come mensola, piano d’appoggio, espositore o come seduta, può fungere da contenitore pensile, libreria a vista da accostare al muro, oppure può essere utilizzata come parete attrezzata per dividere gli spazi di una stanza e divenire separatore per ambienti, grazie anche all’innovativa possibilità di poter essere ancorata e sospesa a soffitto.

More risponde alle esigenze della vita contemporanea che richiede una continua flessibilità degli spazi e adattabilità degli arredi andando incontro ai continui mutamenti delle abitudini di vita.


Il prodotto è basato sull’impiego di moduli facilmente accostabili e associabili tra loro, senza l’ausilio di attrezzature speciali o complesse, che possono essere composti a piacere in soluzioni molto versatili ed interessanti, sia dal punto di vista estetico che funzionale, data la caratteristica del sistema di poter divenire una struttura autoportante.

Ognuno può combinare gli elementi base a piacere, utilizzando i materiali, le finiture e i colori a disposizione con la più ampia libertà, seguendo la propria creatività e gusto per personalizzare il proprio spazio.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali

1 commento

Rispondi