Erik Spiekermann

A talk by Erik Spiekermann: 12 luglio a Treviso

Se questo volto non vi è familiare, probabilmente vi siete persi molto della storia della grafica, della tipografia e del type design degli ultimi trent’anni. Stiamo parlando di Erik Spiekermann, grafico tedesco di fama mondiale.

Se questo volto non vi è familiare, probabilmente vi siete persi molto della storia della grafica, della tipografia e del type design degli ultimi trent’anni. Ma potete recuperare.

Il volto è quello di Erik Spiekermann, grafico tedesco di fama mondiale che dopo una vita dedicata con successo alla tipografia per il digitale, è tornato al suo primo amore: la tipografia analogica, fondando a Berlino la Galerie P98A, un workshop dove grafici e designer sono invitati a progettare e stampare con i caratteri mobili su carta.

In verità, per uno come Erik formatosi come compositore con il leggendario Gunter Gerhard Lange per poi passare alla fonderia Berthold, si tratta di un ritorno al presente: la sua cultura di tipografo lo ha da sempre accompagnato lungo la sua straordinaria carriera di progettista grafico. È stato co-fondatore a Berlino (e poi Londra e San Francisco) della MetaDesign, un’agenzia che ha segnato la storia della grafica nei decenni scorsi, e della fonderia digitale FontShop. Il suo carattere Meta, disegnato in origine (e rifiutato) per le Poste tedesche, dopo la sua realizzazione da parte di FontFont ha riscosso un enorme successo da meritarsi l’appellativo di Helvetica degli anni 1990. Oltre al Meta, Erik ha disegnato e progettato innumerevoli caratteri, soprattutto per la segnaletica e l’infografica. Tra questi, ricordiamo ITC Officina (Serif e Sans), FF Transit, FF Unit e FF Info.

Spiekermann sarà il grafico ospite e protagonista per l’edizione 2017 del workshop promosso da Legacy of Letters 2017, che si terrà alla Tipoteca di Treviso dall’8 al 13 luglio.

La sua presentazione, in programma per mercoledì 12 luglio in Tipoteca Auditorium, rivolgerà uno sguardo intelligente sullo stato dell’arte dell’editoria contemporanea: Digital > Analog. Post-digital publishing, combining the cool of the old with the best of the new.

Perché oggi produciamo ancora nuovi caratteri di legno direttamente dal computer? Che cosa possiamo ancora imparare dalla stampa su vecchie macchine tipografiche? Ci sono mai stati caratteri migliori di quelli che possiamo realizzare oggi con i nostri computer? Saranno questi gli stimolanti temi toccati dal racconto visivo (in lingua inglese) di Erik Spiekermann. Ingresso gratuito, qui!

[amazon_link asins=’3899555198,0062203126′ template=’ProductGrid’ store=’draftit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’69c91f52-7c47-11e7-8b7d-db21682d58f3′]

AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts