Stabile l'utile per Apple: meno iPhone del previsto

Le vendite in calo degli iPhone rispetto alle previsioni, compensate da quelle di iPad, guidano il fatturato di Apple nella trimestrale presentata ieri al mercato. Cook quasi ammette che il 5C non ha funzionato.

Apple ha annunciato nella serata di ieri i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2014, quello che corrisponde al periodo Natalizio, rendendo noto che il fatturato è stato di 57,6 miliardi di dollari per un utile netto di 13,1 miliardi di dollari, pari a 14,50$ per azione.
Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 54,5 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 13,1 miliardi di dollari, pari a 13,81$. Per questo trimestre le vendite internazionali hanno rappresentato il 63% del fatturato trimestrale.

L’Azienda ha venduto “solamente” 51 milioni di iPhone a fronte di previsioni che si aggiravano sui 56 milioni, è comunque un aumento rispetto ai 47,8 milioni dello stesso trimestre di un anno fa. Apple ha inoltre venduto 26 milioni di iPad durante il trimestre (22,9 milioni lo scorso anno), 2 milioni in più rispetto alla previsioni. Da segnalare come Apple abbia incrementato la vendita dei Mac, passati da 4,1 a 4,8 milioni di pezzi.

E se le previsioni per il prossimo trimestre indicano un fatturato tra i 42 ed i 44 milioni di dollari, nel presentare i dati agli analisti lo stesso CEO Cook, ha ammesso che “il mix dei prodotti non è stato quello che ci attendevamo”, in poche parole il progetto iPhone 5C non ha funzionato come pensato. Da notare che nel bilancio Apple è sparita la voce iPod.


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts