Stabile l'utile per Apple: meno iPhone del previsto

Apple ha annunciato nella serata di ieri i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2014, quello che corrisponde al periodo Natalizio, rendendo noto che il fatturato è stato di 57,6 miliardi di dollari per un utile netto di 13,1 miliardi di dollari, pari a 14,50$ per azione.
Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 54,5 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 13,1 miliardi di dollari, pari a 13,81$. Per questo trimestre le vendite internazionali hanno rappresentato il 63% del fatturato trimestrale.

L’Azienda ha venduto “solamente” 51 milioni di iPhone a fronte di previsioni che si aggiravano sui 56 milioni, è comunque un aumento rispetto ai 47,8 milioni dello stesso trimestre di un anno fa. Apple ha inoltre venduto 26 milioni di iPad durante il trimestre (22,9 milioni lo scorso anno), 2 milioni in più rispetto alla previsioni. Da segnalare come Apple abbia incrementato la vendita dei Mac, passati da 4,1 a 4,8 milioni di pezzi.

E se le previsioni per il prossimo trimestre indicano un fatturato tra i 42 ed i 44 milioni di dollari, nel presentare i dati agli analisti lo stesso CEO Cook, ha ammesso che “il mix dei prodotti non è stato quello che ci attendevamo”, in poche parole il progetto iPhone 5C non ha funzionato come pensato. Da notare che nel bilancio Apple è sparita la voce iPod.

Rispondi