Selezionati i 20 videomaker per “Reporter” di Repubblica.it

Partenza il 12 luglio, termine fine dicembre, così 20 videomaker avranno l’opportunità di migliorare le proprie competenze seguendo le lezioni delle migliori firme del videogiornalismo di inchiesta. Il progetto, realizzato da Userfarm.com, leader mondiale del videocrowdsourcing, arriva al punto di svolta.

Prende il via “Academy”, la scuola di videogiornalismo di Repubblica legata a “Reporter”:https://www.draft.it/cms/notizie/succede-a-repubblica-il-cdr-contro-reporter, il progetto di crowdsourcing di Repubblica.it realizzato con la collaborazione di Userfarm.com, il leader mondiale del videocrowdsourcing.
Sono state raccolte 527 candidature per la partecipazione al primo corso teorico e pratico di videogiornalismo, che si terrà a partire da giovedì 12 luglio e proseguirà fino a dicembre 2012.
Per i venti videomaker selezionati da ogni angolo d’Italia sono previste dieci lezioni online e in aula e tre ingaggi esclusivi e retribuiti. Per il superingaggio finale è prevista la supervisione artistica a titolo gratuito del regista Paolo Sorrentino

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Il corso vedrà coinvolte firme autorevoli del giornalismo, del mondo dell’inchiesta, del video online e del reportage digitale. Interverranno per le tecniche di ripresa Paolo Santolini (Viva Zapatero), per il montaggio Vincenzo Gioitta (Piazza Pulita), per l’audio Mauro Iacquone, per le inchieste Maurizio Torrealta (Rainews) e Michele Buono (Report), per il reportage Riccardo Iacona (Presa diretta), per il documentario Filippo Macelloni e Vincenzo De Cecco, per l’inchiesta investigativa Carlo Bonini (Repubblica). Aprirà e chiuderà il ciclo di lezioni Riccardo Staglianò (Repubblica e responsabile dell’Academy).

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Academy vede la collaborazione artistica di Paolo Sorrentino, il pluripremiato regista del Divo e di This Must Be the Place. Spetterà proprio a Sorrentino chiudere i lavori dell’Academy a dicembre 2012 e supportare il superingaggio finale dei videomaker selezionati.

Ecco i nomi e le città di provenienza dei vincitori:
* Maria Grazia Fasiello, Lecce
* Sonny Anzellotti, Roma
* Raffaele Negrin, Vicenza
* Roberto Capocelli, Roma
* Ugo Leo, Marina di Camerota, Salerno
* Francesco Donghia, Milano
* Marcella Pastore, Monopoli, Bari
* Maurizio Tafuro, Roma
* Daniele Piervincenzi, Roma
* Kami Fares, Roma
* Fabrizio Riggio, Palermo
* Francesco Catarinolo, Torino
* Rosario Sardella, Riesi, Caltanissetta
* Luca Verducci, Roma
* Andrea Piramidal, Milano
* Nicola Berti, Guarda Veneta, (Rovigo)
* Giuseppe Carrieri, Napoli
* Silvia Piccone, Pavia
* Michele Sergio Bertelli, Milano
* Donatello Conti, Avezzano, L’Aquila

“Reporter(Reporter)”:http://reporter.repubblica.it/ nasce per volontà di Repubblica.it, il primo sito di informazione italiano e tra i più autorevoli quotidiani online al mondo, affidando la realizzazione del progetto a Userfarm.com, il leader del video crowdsourcing. Attraverso Userfarm le marche, le agenzie di comunicazione, i canali televisivi e gli editori possono coinvolgere un network internazionale composto da oltre 35.000 videomaker ai quali è possibile far produrre contenuti video per l’advertising, gli insights, il reportage giornalistico e gli show televisivi. L’esperienza di Userfarm si è consolidata negli anni con l’apertura di varie sedi nei diversi paesi europei.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Usare il videocrowdsourcing offre l’opportunità di entrare in contatto con i proprio consumatori, creare un dialogo aperto, instaurare un rapporto di scambio reciproco finalizzato al miglioramento dei risultati di comunicazione e di marketing per ambo le parti.
Il progetto di citizen journalism è rivolto a chiunque sappia raccontare la realtà per immagini. Reporter trasformerà gli utenti in vere e proprie “antenne” distribuite sul territorio che contribuiranno a raccontare l’Italia in presa diretta: la passione civile dei lettori, la competenza dei migliori videomaker uniti al giornalismo di Repubblica.

Related Posts
Leggi di più

La Smemoranda è salva

La Smemoranda, celebre marchio italiano di diari e agende, è stata salvata da un’asta andata deserta a gennaio…