Riconoscere un font? Presto potrebbe dircelo Spector

Come riconoscere un font? Potenzialmente fra poco potrà dircelo Spector, uno strumento sviluppato per dirci il nome del font.

Spector è uno strumento sviluppato dalla studentessa del Royal College of Art, Fiona O’Leary, potenzialmente in grado di colmare il divario tra progettazione grafica digitale e la stampa tipografica.

Si tratta di un dispositivo portatile che consente a diversi materiali di stampa di diventare interattivi: ad esempio trovando un carattere che ci piace ma di cui non sappiamo il nome potremo “scandirlo” con Spector e lui “ci dirà il nome del Font”, o la sua dimensione in Punti Tipografici, la spaziatura e pure su quale fonderia digitale acquistarlo, direttamente a schermo.

Spector Tool

 

Oppure “far leggere” allo strumento un determinato materiale per averne poi le precise indicazioni sul colore: CMYK, RGB e perfino Pantone.

Spector si collega al computer tramite Bluetooth ed ha un’interfaccia software che mostra il tipo di colore od i font analizzati, il tutto semplicemente appoggiandolo su un foglio e scegliendo il relativo comando; il tutto è trasmesso al computer e da qui è possibile condividere le informazioni coi principali programmi DTP o videoscrittura.

A quanto ci risulta, quello nel video è attualmente un prototipo funzionante al 100%.


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts