Riconoscere un font? Presto potrebbe dircelo Spector

Come riconoscere un font? Potenzialmente fra poco potrà dircelo Spector, uno strumento sviluppato per dirci il nome del font.

Spector è uno strumento sviluppato dalla studentessa del Royal College of Art, Fiona O’Leary, potenzialmente in grado di colmare il divario tra progettazione grafica digitale e la stampa tipografica.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Si tratta di un dispositivo portatile che consente a diversi materiali di stampa di diventare interattivi: ad esempio trovando un carattere che ci piace ma di cui non sappiamo il nome potremo “scandirlo” con Spector e lui “ci dirà il nome del Font”, o la sua dimensione in Punti Tipografici, la spaziatura e pure su quale fonderia digitale acquistarlo, direttamente a schermo.

Spector Tool

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

 

Oppure “far leggere” allo strumento un determinato materiale per averne poi le precise indicazioni sul colore: CMYK, RGB e perfino Pantone.

Spector si collega al computer tramite Bluetooth ed ha un’interfaccia software che mostra il tipo di colore od i font analizzati, il tutto semplicemente appoggiandolo su un foglio e scegliendo il relativo comando; il tutto è trasmesso al computer e da qui è possibile condividere le informazioni coi principali programmi DTP o videoscrittura.

A quanto ci risulta, quello nel video è attualmente un prototipo funzionante al 100%.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO
Related Posts
Unione di caratteri
Leggi di più

Unione di caratteri

Si chiama "Unione di caratteri" il progetto, senza fini di lucro, che ha come obiettivo dare una seconda vita ai caratteri mobili, ossia la tecnica di stampa basata sull'uso di elementi mobili per riprodurre testi su un supporto di carta.