Polpettas on paper, la novità editoriale dedicata all’arte a 360 gradi

Polpettas on paper è una nuova rivista d’arte che ha per protagonisti gli artisti e le loro storie. Nato come magazine online, da oggi è anche una pubblicazione cartacea stampata sulla carta riciclata di Arjowiggins Graphic.

20 aprile 2018 – Una nuova pubblicazione semestrale internazionale, creata tra Spagna e Italia, che attraverso interviste racconta il mondo dell’arte e della cultura contemporanea. Un diario sugli artisti e le loro esperienze è il filo conduttore che lega ogni storia raccontata su Polpettas on paper: ogni numero offre una raccolta di approfondite interviste, con focus sulla creatività, a artisti, designer, fotografi, musicisti e illustratori. Polpettas on paper è pensato per gli amanti dell’arte, per chi cerca l’ispirazione e per le menti curiose.

Non solo interviste, ma anche spazi dedicati alla fotografia, ai viaggi e a reportage di design distribuiti in 160 pagine stampate sulla carta riciclata di Arjowiggins Graphic, valorizzata da un layout sofisticato ed elegante.

“Abbiamo deciso di utilizzare la carta riciclata e in particolare le gamme di Arjowiggins Graphic Eural Offset e Teknocard perché le performance di stampa sono ottime e il tocco è morbido. I colori sono così brillanti che valorizzano i nostri servizi e le fotografie di opere d’arte, pezzi di design e illustrazioni. Pubblicazioni che solitamente sono risaltati da una carta a fibra vergine. Non da ultimo, ci ha spinti la nostra prima motivazione, ovvero l’impegno verso l’ambiente, cercando di essere il più possibile responsabili”. dice Margherita Visentini, founder e creative director di Polpettas on Paper

Le gamme di carta di Arjowiggins Graphic, Eural Offset, scelta dal magazine per le pagine interne, e Teknocard 1 240gsm per la copertina, accentuano il messaggio creativo che vuole trasmettere e sono adatte a contesti in cui la sensazione al tatto si combina e supporta l’immagine visiva. Con le loro caratteristiche, possono riprodurre immagini in bianco e nero o a colori con una bellezza straordinaria e permettono la riproduzione chiara e leggibile delle immagini. Scegliendo di stampare su queste gamme di carta, il magazine ha risparmiato 52mila litri d’acqua, più di 3mila kg di legno e 500 kg di CO2.