Philip Morris International fa appello alla comunità creativa per un futuro senza fumo

Philip Morris International ha lanciato durante il Festival Internazionale della Creatività di Cannes un coraggioso invito all’azione affinché la comunità creativa, dei media e delle comunicazioni prendano parte al rivoluzionario progetto dell’azienda di creare un futuro senza fumo. Nell’ambito di questa iniziativa, PMI ha offerto tutte le alternative possibili (prodotti differenti dalla comune sigaretta ndr.).

Durante un intervento tenuto nella Lounge di PMI Science, Marian Salzman, nuova Senior Vice President delle Comunicazioni della multinazionale del tabacco, che da poco è entrata a far parte della compagnia abbracciando la visione dell’azienda di costruire un futuro senza fumo, ha annunciato: “Chiediamo alla comunità creativa di unirsi a noi per aumentare la consapevolezza del potenziale che scienza, tecnologia e innovazione possono avere nelle vite di coloro che fumano e delle persone che stanno intorno a loro “. L’iniziativa rientra nella visione di PMI di valorizzare sempre di più il ruolo di innovazione e tecnologia nell’industria del tabacco, il tutto sostenuto da una rigorosa ricerca scientifica.

“I fumatori meritano di essere informati sull’esistenza di alternative migliori. L’industria dei media può giocare un ruolo importante in questo senso, anche sostenendo la nostra iniziativa,” ha dichiarato Jacek Olczak, Chief Operating Officer di Philip Morris International. “Abbandonare il tabacco e la nicotina resta l’opzione migliore per i fumatori, ma per coloro che non lo fanno, le alternative senza combustione basate su rigorose ricerche scientifiche rappresentano una scelta migliore rispetto al continuare a fumare le sigarette”. E ancora: “Desideriamo un mondo in cui tutte le persone che altrimenti continuerebbero a fumare scelgano alternative meno nocive. Abbiamo iniziato con un’affermazione coraggiosa a Cannes: stiamo cercando di creare un mondo in cui tutti i fumatori passino ad migliori alternative. A questo punto, dobbiamo essere certi che le persone sappiano che facciamo sul serio. Per questo, passiamo alle azioni concrete”.

Emakina Group, gruppo europeo indipendente di agenzie di comunicazione, è la prima rete a dichiarare il proprio impegno a favore di un futuro senza fumo, offrendo il proprio sostegno all’iniziativa attraverso i suoi 13 uffici. “Un futuro senza fumo per tutta l’azienda? Sfida accettata”, ha affermato Brice Le Blévennec, CEO di Emakina Group. “E non è finita qui. Vogliamo dare seguito a questo impegno, e in fretta.”

PMI sta sviluppando e valutando una serie di alternative senza fumo, tra cui i prodotti a tabacco riscaldato, le sigarette elettroniche e altre tecnologie innovative. L’azienda sta conducendo un’ampia ricerca per esaminare il potenziale di riduzione del rischio dei prodotti rispetto al continuare a fumare. Tutte le prove finora raccolte indicano che le alternative senza fumo di PMI sono una scelta migliore per i fumatori rispetto alle sigarette.

Le agenzie interessate a partecipare possono contattare Marian Salzman al seguente indirizzo: [email protected].