Packaging connesso e NFC: in aumento dell’85% gli investimenti

Il rapporto sulle Connected Experiences, sviluppato da SharpEnd insieme a Fedrigoni, getta luce su una trasformazione significativa nell’approccio dei brand globali nei settori beverage, wellness&beauty e beni di largo consumo verso il packaging connesso. Questo trend emergente riflette una profonda comprensione dell’importanza di coinvolgere i consumatori attraverso esperienze innovative e interattive, che vanno ben oltre il semplice atto di acquisto.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Una delle principali conclusioni del rapporto è che il packaging connesso non è più considerato un’opzione aggiuntiva, ma piuttosto un elemento cruciale nella strategia di marketing di un marchio. L’alto tasso di accettazione (96%) del packaging connesso da parte dei brand suggerisce che essi comprendono il valore aggiunto che può portare alla loro offerta. Questa consapevolezza è supportata anche dal riconoscimento (92%) dei first party data come un pilastro strategico chiave, evidenziando l’importanza di possedere dati diretti e dettagliati sui comportamenti e le preferenze dei consumatori.

Un altro punto saliente è l’entusiasmo dei brand nell’adottare tecnologie come la Near Field Communication (NFC), con l’85% dei brand disposto a investire di più per integrarla nei propri prodotti. Ciò indica un chiaro interesse nel fornire esperienze di consumo più coinvolgenti e interattive, che possano aumentare il valore percepito dei prodotti e la fedeltà dei consumatori.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

La sostenibilità è un’altra area in cui il packaging connesso gioca un ruolo significativo. Il 93% dei brand prevede di utilizzare soluzioni di packaging connesso per supportare i propri programmi di sostenibilità, suggerendo che queste tecnologie possano essere un motore per l’adozione di pratiche più ecologiche e responsabili.

La partnership tra SharpEnd e Fedrigoni riflette questa crescente domanda di soluzioni innovative nel settore del packaging. L’utilizzo di tecnologie NFC e RFID per sviluppare nuovi prodotti e soluzioni integrate indica un impegno concreto nel guidare l’innovazione e sfruttare appieno il potenziale del packaging connesso.

Inoltre, il rapporto evidenzia una crescente consapevolezza tra i consumatori sull’importanza delle esperienze digitali di valore, con una forte domanda di QR code e NFC. Questo suggerisce che i consumatori sono sempre più interessati a interagire con i marchi attraverso canali digitali e a ricevere informazioni più dettagliate e coinvolgenti sui prodotti che acquistano.

Tuttavia, nonostante il crescente interesse nel packaging connesso per la sostenibilità, i brand sono consapevoli dei rischi di essere percepiti come “greenwashing”. Questo mette in luce la necessità di comunicare in modo trasparente e autentico le iniziative di sostenibilità attraverso il packaging connesso, al fine di mantenere la fiducia dei consumatori.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Infine, il rapporto delinea il futuro delle tecnologie di packaging, suggerendo che i trigger digitali potrebbero diventare obbligatori per informazioni cruciali come la sostenibilità e l’autenticazione. Ciò potrebbe rappresentare un importante sviluppo normativo che influenzerà la progettazione e l’implementazione del packaging connesso nei prossimi anni.

Quanto emerso evidenzia un cambiamento significativo nell’approccio dei brand verso il packaging connesso, con un’attenzione sempre maggiore alla creazione di esperienze coinvolgenti, sostenibili e autentiche per i consumatori.

Related Posts