La Creative Open Call di Print Club Torino

Serigrafia e stampa risograph saranno le categorie di selezione dei poster sul tema Libertà di Stampa

Al via la Open Call per illustratori, grafici e designer lanciata da Print Club Torino. Serigrafia e stampa risograph saranno le categorie di selezione dei poster sul tema Libertà di Stampa fino al 14 settembre e rivolta al mondo degli illustratori per far emergere il talento attraverso la realizzazione di un poster a due colori.

La stampa libera e le tecniche di stampa possono raccontare storie e opinioni e diventare lo strumento per imprimere con chiarezza riflessioni e idee. Oggi si parla sempre di più di fake news e bufale e nel mondo della comunicazione l’esigenza di chiarezza è sempre più impellente. Come si sta trasformando la libertà di stampa? Come cambia il mestiere di chi fa comunicazione? Con queste riflessioni parte la prima edizione della Open Call rivolgendosi alla comunità di illustratori, grafici e designer.

Una chiamata alle armi (pigia qui), anzi a mouse, matite e vettori, per tutti gli illustratori, professionisti ed emergenti, che vogliono esprimersi con la forza delle immagini e raccontare la propria idea attraverso una specifica tecnica di stampa. L’occasione per vedere prendere vita la propria opera in una tiratura limited edition e partecipare alla fase di produzione insieme allo staff di Print Club Torino. Tutte le opere dovranno essere progettate per la realizzazione con la stampa serigrafia o con la stampa risograph.

Una giuria composta da illustratori ed esperti del settore tra cui Riccardo Guasco, Fernando Cobelo, Nicolò Canova e Resli Tale decreterà le 6 migliori opere. Al termine della Open Call verranno selezionati 3 elaborati per ciascuna categoria e realizzata una tiratura in edizione limitata delle opere vincitrici.

Serigrafia e stampa risograph saranno le categorie di selezione dei poster sul tema Libertà di Stampa

L’occasione per mettersi alla prova e affermare il proprio talento senza ostacoli o confini e vivere il proprio progetto da protagonisti nel laboratorio di Print Club Torino.