Logitech ha reinventato il suo brand

Poche ore fa Logitech ha svelato il suo nuovo logotipo. Un’azienda che è riuscita ad andare oltre le periferiche per PC guadagnandosi importanti fette di mercato anche a suon di design del prodotto. I prodotti della società abbracciano ogni aspetto della nostra vita quotidiana, non solo ed esclusivamente tecnologica. Per questo, a quanto dicono da Newark, era giunto il momento di salutare quel doppio filo annodato al “tech” che fin dalla loro nascita, ha fatto parte integrante non solo del marchio, ma del nome stesso della società.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Il nuovo logotipo Logitech

Questo nuovo marchio rispecchia la reinvenzione dell’azienda, con un nuovo atteggiamento colorato e un logo re-immaginato. L’azienda a marchio “Logitech” reinventato rimarrà, ma sarà affiancata dal nuovo “Logi” che apparirà su tutti i prodotti.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

“Abbiamo reinventato Logitech, con la creazione di prodotti che si sforzano di fondere tecnologia e design per fornire agli utenti esperienze straordinarie”, ha detto Bracken Darrell, presidente e CEO di Logitech. “Abbiamo costruito un team di progettazione di livello mondiale, guidata dal capo progettista Alastair Curtis. Stiamo mettendo il design al centro di tutto ciò che facciamo. Il nostro approccio al design va oltre la definizione classica. Progettazione per noi è la combinazione di tecnologie avanzate, strategia di business e intuizioni dei consumatori. I nostri prodotti hanno fatto molta strada, e ora è il momento di portare il marchio ancora più in avanti”.

Come parte del redesign, il marchio Logi si inizierà a vedere su alcuni prodotti e, a quanto dice la società, ci aspettano alcuni colpi di scena e qualche sorpresa in nuovi settori di mercato.

Related Posts
La nuova Legge UE per l'intelligenza artificiale
Leggi di più

La nuova Legge Europea per l’intelligenza artificiale

L'Europarlamento ha approvato una legge rivoluzionaria sull'intelligenza artificiale (IA), stabilendo nuovi standard normativi che vietano specifiche applicazioni di IA. Questo include il divieto di sistemi di categorizzazione biometrica e l'acquisizione massiva di immagini facciali dal web o da videocamere di sicurezza per creare database destinati al riconoscimento facciale. Inoltre, la legislazione proibisce l'uso di tecnologie per l'analisi delle emozioni nei luoghi di lavoro e nelle istituzioni scolastiche, nonché l'implementazione di sistemi di valutazione sociale e metodi di polizia predittiva.