Lo shopper diventa trendy

Lasac Group, importante realtà nella produzione di shopper creativi, ha rinnovato le forme dei propri prodotti e punta sulla personalizzazione interna del sacchetto.

Chi si occupa di pubblicità sa che non deve tralasciare nulla anche quello che ancora non c’è. E allora, perché non sfruttare tutti gli spazi possibili?

Lasac Group S.r.l. è stata tra le prime aziende a proporre l’utilizzo di tutti gli spazi interni ed esterni dei sacchetti in carta e plastica fornendo un sacchetto promozionale che è stato distribuito, in collaborazione con il consorzio turistico dell’Alta Valtellina, durante la manifestazione del campionato del mondo di sci che si è svolto a Bormio nel 2005 e del campionato del mondo di Mountain Bike che si è svolto a Livigno sempre nel 2005.

Da quel momento, molte aziende, e uomini di marketing, hanno intravisto questa nuova esperienza, come l’inizio di una tendenza a voler modificare l’ormai assopito sacchetto tradizionale.

L’utilizzo delle superfici interne del sacchetto o borsa per la spesa o shopper, deve essere studiato a regola d’arte per poter essere aggressivo e propositivo nei modi giusti, dando sfumature o variazioni di toni più o meno contrastanti con l’immagine stampata esternamente.

Importante è anche quello di pensare alla personalizzazione dei fondini in cartoncino che si trovano sul fondo del sacchetto, come rinforzo, magari su materiale adesivo così da poter essere utilizzato dall’utente finale anche quando il sacchetto finisce la sua naturale esistenza.

Molto importante, secondo “Lasac Group”:http://www.lasac.com/, è quella di sfruttare in pieno anche le superfici dei soffietti laterali ed è per questo che sta rinnovando molti dei formati esistenti allargando queste superficie e creando quindi forme cubiche o addirittura a baguette privilegiando tra l’altro anche la capienza.

Negli anni a venire questa tendenza diverrà sempre più imponente e probabilmente vedremo sempre meno il classico sacchetto rettangolare che ci ha accompagnato in tutti questi anni.

Related Posts