La moda che combatte il Coronavirus, Ferragamo virtuale L’80% dei buyer e operatori della moda cinese non ha partecipato alla recente Fashion Week Milanese e il gruppo fiorentino sceglie il Virtual Showroom di Hyphen.

Salvatore Ferragamo

Sono più di mille i buyer e gli operatori asiatici del settore moda che a causa del Coronavirus non hanno partecipato alla recente fashion week milanese. Tra i primi brand a offrire una soluzione nel digitale c’è Salvatore Ferragamo che con Hyphen, realtà italiana leader da oltre vent’anni nell’ambito della trasformazione digitale, ha realizzato in tempi record il primo showroom interamente virtuale per la presentazione, anche in remoto, delle collezioni.

Salvatore Ferragamo

Il Virtual Showroom permette a buyer e partner di ogni nazionalità di consultare e visualizzare schede tecniche, foto e immagini interattive in versione 360° dei prodotti, in un ambiente cloud riservato e protetto di facile fruizione.

Stefano Righetti, Founder e CEO Hyphen ha commentato: “Siamo orgogliosi di supportare ancora una volta un’eccellenza del Made in Italy nel suo percorso di trasformazione digitale. Il progetto realizzato per Salvatore Ferragamo e le tempistiche di realizzazione ci confermano la solidità del modello e della tecnologia che da oltre vent’anni mettiamo a disposizione dei nostri clienti”.

Il modulo Virtual Showroom integra le caratteristiche DAM e PIM connaturate nel sistema PCM di Hyphen con le funzionalità fotografiche evolute dei set fotografici Hyphen-HSL, unit specializzata nella gestione dei processi di shooting fotografico.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali

Rispondi