Join. La libreria multimediale.

Join, “libreria multimediale” realizzata da Handy Dandy Design e presentata al pubblico e alla stampa nel giugno 2008, rappresenta uno strumento di design altamente tecnologico, rispondendo alle esigenze di una società che dell’informatica non può e non vuole più fare a meno perché ne scopre continui affascinanti sviluppi e utilizzi.
Join “comunica con il computer e lo fa comunicare”: ha in sé tutto quanto occorre per ospitarlo e connetterlo, integrando prese, connessioni, porte e altro ancora. E ha la peculiarità, attraverso l’utilizzo di appositi vani passacavi e spazi di connessione, di nascondere al proprio interno tutti i fili, lasciando in mostra solo ciò che del computer e degli altri apparecchi elettronici si desidera vedere.

Performante quanto elegante e leggero, Join promette di adattarsi all’ambiente domestico come a quello professionale grazie alla struttura modulare assemblabile a piacere. Linee rigorose che rimandano a un quadro di Mondrian si alternano alle curve sinuose di un dettaglio a forma di mano che abbraccia e armonizza i moduli che compongono la “libreria multimediale”. La mano gioca così con contrasti materici, dimensionali e cromatici: al legno della struttura accosta il metallo, alla tridimensionalità del mobile la sua superficie piana, alla geometria dei pensili risponde con linee sinuose, alla linea bianca ed essenziale dei moduli contrappone il colore.

Attraverso l’utilizzo di Join si ha la sensazione che certe esigenze inconsapevoli legate all’uso del computer si palesino e trovino risposta. E che la difficoltà – in cui tutti si imbattono – di inserire l’informatica nell’arredo svanisca come scompaiono i fili dentro questo mobile assolutamente nuovo.

Join è realizzato in legno laccato bianco con finiture a scelta nelle varianti olmo, ebano o laccato rosso Cina. L’elemento mano è disponibile nei colori bianco, rosso, verde, fucsia e blu. Tutti i moduli sono predisposti per il montaggio a pensile e sono variamente assemblabili in base alle esigenze tecniche e compositive.
Join è composto da diversi elementi – ognuno dei quali acquistabile singolarmente – come: la ribalta con Connection Box, il piano scorrevole per la tastiera, la cassettiera, il maxi container, il contenitore mini per cd, il contenitore mini con mensole per dvd o cd, la scrivania, il porta cpu.

Join ha un cuore tecnologico rappresentato dalla “Connection Box”, una centralina informatica che ne concentra e ottimizza le connessioni e le funzioni tecniche: è in grado di riposizionare tutte le porte di comunicazione al PC aggiungendone di nuove. E’ dotata di 6 porte USB, una porta firewire, la connessione alle casse e la connessione audio in uscita e in entrata, il lettore universale per memory card e le prese di alimentazione 220V. La “Connection Box” consente la sparizione completa di cavi di collegamento e alimentazione e li alloggia in appositi vani passacavi e in spazi di connessione.

Join supporta qualsiasi tipo di altoparlante preamplificato, che, attraverso la Connection Box, può essere connesso sia al PC sia a un lettore mp3. I cavi di conduzione sonora e di alimentazione delle casse audio passano attraverso scanalature che corrono all’interno dei pensili, celate da una guaina in gomma bianca removibile che scompare a filo di piano e protegge l’integrità dei cavi.

Join supporta il collegamento con una videocamera per l’acquisizione e il montaggio di immagini; la connessione con una tastiera musicale, che può trovare comodo alloggio sull’ampio piano estraibile, per consentire la produzione di brani musicali; la riproduzione di musica attraverso un lettore mp3; tutte le attività di gioco con accessori come joy-stick, gamepad, volante con pedali e molto altro ancora.

La configurazione minima (porta tastiera e monitor + ribalta e connection box) ha un prezzo di € 1.483,20; la configurazione media (porta tastiera e monitor + ribaltina con connection box + porta cpu + cassettiera) arriva a € 2.462,40, ma quella completa con poltrona Stokke costa € 3.394,80.

Rispondi