Incentivi e-commerce

Incentivi e-commerce in Lombardia, il bando da 10.000€

Regione Lombardia e le Camere di Commercio della Lombardia, stanno promuovendo il bando per incentivare l’e-commerce delle imprese sul territorio regionale. Il bando E-commerce 2020 – incentivi e-commerce, si pone l’obiettivo di sostenere le imprese che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati attraverso strumenti di e-commerce incentivando l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile). Tra gli incentivi e-commerce possono quindi ricadere anche i rifacimenti dei siti Web.

Il bando è costituito da un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA). L’investimento minimo è di 4.000 euro mentre il contributo massimo è di 10.000 euro, il bando finanzia il 70% delle spese ammissibili.

Le domande devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it fino alle 12:00 dell’11 settembre 2020.

Al momento della presentazione della domanda, le imprese lombarde interessate dovranno avere già individuato il portafoglio prodotti da proporre sul canale di vendita online, i mercati esteri di destinazione e uno o più canali specializzati di vendita online, selezionati in coerenza con gli obiettivi di prodotto e del mercato di destinazione.

In caso di esaurimento delle risorse disponibili l’entità del contributo potrà essere inferiore al 70% delle spese considerate ammissibili al netto di IVA.

Incentivi e-commerce: il Coronavirus ha lanciato il commercio elettronico

E-commerce e informazione, con giornali e libri, sono stati i settori chiave interessati dalle dinamiche del periodo di confinamento della popolazione dovuto alla pandemia: il commercio elettronico, con la connessa esigenza di imballi, ha segnato un balzo del 73% nel periodo fra il 22 febbraio e l’8 marzo rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso.

In questi mesi di confinamento, tanti italiani si sono avvicinati agli acquisti online e le imprese hanno riadattato il proprio modello, garantendo continuità alle proprie attività. Con questo bando, Regione Lombardia vuole incentivare l’adozione di soluzioni non più rimandabili. Siamo nel 2020!


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi