Avevamo intercettato ad inizio gennaio l’attore Renato Pozzetto ed il convoglio ETR 521-024 soprannominato “Caravaggio” alla stazione di Ceriano Laghetto intenti nelle riprese di uno spot, ipotizzando che l’accoppiata treno ed il suo personaggio Artemio del film ‘Il ragazzo di campagna’, stessero realizzando qualcosa per Trenord: la società costituita in Lombardia da Trenitalia e da FNM (Ferrovie Nord Milano) e che si occupa del trasporto pendolari in regione. Se ricordate bene, al treno era dedicata una scena molto divertente all’interno del film, dove il protagonista diceva l’ormai storica frase «Il treno è sempre il treno».

Questo alla fine si è dimostrato giusto, è infatti stato diffuso oggi il nuovo spot promozionale dei nuovi convogli ed ispirato alla celebre scena del film Il ragazzo di campagna. Anzi, di più, l’intera campagna promozionale della compagnia ferroviaria si chiama come la celebre frase.

In Lombardia «il treno è sempre il treno»

Regione Lombardia ha investito 1,6 miliardi di euro per l’ammodernamento della flotta Trenord per migliorare i viaggi dei milioni di pendolari lombardi grazie all’arrivo di 176 nuovi convogli, da questo mese dovrebbe cambiare pian piano lo scenario del trasporto regionale lombardo.

Il treno è sempre il treno

Gli elettrotreni della famiglia ETR 521 in Lombardia si chiamano “Caravaggio” e sono caratterizzati dai colori vivaci verde e blu su sfondo bianco, offrendo oltre 71mila posti a sedere, quasi 7mila telecamere di videosorveglianza, 1800 posti dedicati a biciclette e monopattini.

Tecnicamente sono costruiti in composizioni da 4, 5 o 6 casse e caratterizzati da una configurazione a doppio piano, possono raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/s² e ospitare circa 1400 persone, con oltre 700 sedute nella composizione più lunga.

Nel resto d’Italia forse li conoscete col nome “Rock”, marchio con cui li utilizzano le divisioni regionali di Trenitalia.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali

Tag

Rispondi