Il dopo Ipack-Ima: ora che succede?

Innovation Alliance ha chiuso i battenti, registrando dati di visita eccellenti, prontamente diffusi ufficialmente dagli organizzatori. L’unificazione delle fiere di settore da Ipack-Ima, a Plast, a passando per Print4All e altre, si è rivelato il successo sperato da organizzatori ed espositori.

L’Istituto Italiano Imballaggio, assiduo espositore di Ipack-Ima, dagli albori della manifestazione, mai come quest’anno può archiviare un’edizione di grande soddisfazione. L’l’Istituto, che si è presentato in fiera, forte dell’elezione della nuova Presidente Anna Paola Cavanna, ha investito. in modo particolare. sulla propria presenza, con un nuovo stand, in cui sono stati portati in mostra i finalisti del contest Best Packaging 2018 e dove è stato organizzato, quotidianamente, uno show cooking dai contenuti altamente tecnologici, per concludere la giornata fieristica, con un happening che coinvolgesse soci, clienti, giornalisti e colleghi del mondo associativo.

Di particolare successo è stata la cerimonia di conferimento dell’Oscar dell’imballaggio, ai 7 vincitori dell’edizione più tecnologica del concorso, che mette in gara le aziende più innovative, da 61 edizioni. Un fattore di successo è stato la location offerta da Ipack-Ima, partner dell’Istituto nella promozione della manifestazione Best Packaging 2018, ospitata nello scenografico foyer del centro servizi, sotto la vela di Fucksas. Gremita la platea ed entusiasti i vincitori, trainati da una sempre ironica Debora Villa alla conduzione, la cerimonia ha beneficiato anche dell’apertura ufficiale da parte di Riccardo Cavanna, Presidente di Ipack-Ima.

Oscar dell'imballaggio

L’Istituto è stato anche presente in diversi momenti di approfondimento tecnico, nei convegni che si sono svolti in Print4All, Plast e Glass Pack.

Nelle diverse occasioni pubbliche, la neo Presidente Anna Paola Cavanna ha introdotto la propria idea di presidenza e ha riassunto gli obiettivi del primo biennio di lavoro, esternando anche la soddisfazione per l’andamento della fiera, che ha così descritto: “Girando tra gli stand e incontrando alcuni clienti, ho percepito la soddisfazione degli operatori per lo svolgimento della fiera e per la ricca affluenza di visitatori qualificati e top buyer internazionali. Il dato dell’affluenza 2018 appare tanto più significativo, se si pensa che la scorsa edizione si è svolta in concomitanza con Expo2015, che era stato ritenuto un potenziale traino di visitatori”. L’impressione è stata poi confermata dai dati diffusi da FieraMilano, che segnalano il raddoppio dei visitatori riaspetto al 2015.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali