Il Dipartimento per le Politiche Comunitarie ha il suo logo

E la vincitrice è Francesca Cosanti, 22 anni non ancora compiuti, originaria di Martina Franca (Taranto). E’ di ieri la pubblicazione della graduatoria per il bando di realizzazione del nuovo logotipo per il Dipartimento delle politiche comunitarie, lanciato come ricorderete il 14 dicembre scorso per celebrare i venti anni di istituzione del Dipartimento.

E la vincitrice è *Francesca Cosanti*, 22 anni non ancora compiuti, originaria di Martina Franca (Taranto).
E’ di ieri la pubblicazione della graduatoria per il bando di realizzazione del nuovo logotipo per il Dipartimento delle politiche comunitarie, lanciato come ricorderete il 14 dicembre scorso per celebrare i venti anni di istituzione del Dipartimento.

Il logo diverrà l’immagine guida per gli eventi e i materiali di comunicazione del Dipartimento.

Francesca Cosanti ha creato l’immagine di un sentiero con i colori della bandiera italiana a rappresentare graficamente il percorso che l’Italia ha compiuto per arrivare a far parte dell’Unione Europea, percorso coronato dalle stelle che rappresentano l’UE.

Il concorso “ha riscosso un grande successo”:http://www.fare-web.it/cms/Contenuti/marchio-italia-primi-risultati e sono stati oltre duecento i lavori presentati provenienti da tutta Italia, molte le scuole e gli istituti che hanno partecipato.

La prima fase della selezione ha promosso cinque opere tra le quali la Commissione di valutazione ha scelto i tre lavori migliori. Francesca Cosanti ha preceduto Egidia Cassinese di Foggia e Giacomo Negri di Torino.

La vincitrice riceve un premio di 3.000 euro, Cassinese e Negri rispettivamente 2.500 e 1.500.
Gli altri due lavori selezionati dalla Commissione sono di Fabrizio Frasca e Stefano Archetti. Tutte e cinque le proposte saranno presentate pubblicamente in occasione della cerimonia di premiazione che si terrà nei prossimi giorni.

Primo classificato: Francesca Cosanti

Secondo classificato: Egidia Cassinese

Terzo classificato: Giacomo Negri

A voi le opinioni tecniche e comunicative che il logo vincitore può suscitarvi.

4 comments
  1. ITC NOVARESE (chicca d’intenditore…)
    …non sono orrori… ma che lavoro fai?

  2. Non penso che tutte e tre siano degli orrori, il terzo presenta sia istituzionalità che nazionalità…..
    Poi l’utilizzo del ITC Novarese è una chicca d’intenditore.

  3. povera italia se questi sono i vincitori!!!
    lasciate questo lavoro ai professionisti…
    mi è passata la voglia di partecipare a concorsi del genere….

Comments are closed.

Related Posts