I capolavori della tipografia di Giambattista Bodoni

In questo libro l’autore accompagna il lettore in un viaggio tra i locali dei vecchi palazzi ducali, sede della stamperia bodoniana, in una sorta di tour virtuale tra stanze e corridoi, presentandogli tutti i collaboratori e gli impiegati che hanno lavorato con il maestro piemontese.

Nuovo titolo di “Mirabilia Palatina” – collana fortemente voluta dalla Fondazione Monte di Parma e volta alla valorizzazione dei preziosi tesori presenti nella Biblioteca Palatina -, questo volume succede a “La fucina dei caratteri di Giambattista Bodoni”:https://www.draft.it/cms/Contenuti/2013-bicentenario-della-morte-di-giambattista-bodoni (titolo andato esaurito in pochi mesi) e si assume il compito di raccontare il lavoro frenetico e complesso che sta alla base di uno dei momenti di maggiore attività della storia della stampa, con particolare riferimento ad un maestro della tipografia italiana a cavallo tra XVIII e XIX secolo.

Ne I capolavori della tipografia di Giambattista Bodoni l’autore accompagna il lettore in un viaggio tra i locali dei vecchi palazzi ducali, sede della stamperia bodoniana, in una sorta di tour virtuale tra stanze e corridoi, presentandogli tutti i collaboratori e gli impiegati che hanno lavorato con il maestro piemontese.
In un primo momento ripercorre tutte le fasi della stampa, dall’impostazione grafica del frontespizio e del testo alla commercializzazione del volume, occupandosi in particolare delle tecniche e delle modalità di impaginazione e impressione.

De Pasquale focalizza l’attenzione sulle maggiori opere dello stampatore settecentesco, rilevando inoltre le peculiarità tipografiche che lo hanno reso un maestro nell’arte della stampa.
Guidato dalle citazioni del Manuale tipografico bodoniano, il lettore giunge, nella seconda parte del volume, a confrontarsi in maniera diretta con l’Iliade e Les adventures de Télémaque di Fénelon. Si trovano, in particolare, informazioni in merito ad alcune edizioni di Anacreonte, per le quali Bodoni incise nuovi caratteri greci, perfezionandone progressivamente la conformazione e la nitidezza, passando poi all’Aminta di Torquato Tasso, ad un’edizione de Le stanze di Poliziano, attraverso opere di Cornelio Nepote, Sallustio e Tacito, in un sapiente excursus dei capolavori bodoniani.

Titolo: I capolavori della tipografia di Giambattista Bodoni
Autore: Andrea De Pasquale
Rilegato: 115 pagine
Editore: Monte Università Parma
Collana: Mirabilia palatina
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8878473995
ISBN-13: 978-8878473997
Prezzo: 29,75 €


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts