HP a Heimtextil 2020 da oggi a Francoforte

Heimtextil

Heimtextil, la più grande fiera internazionale dedicata al settore tessile e per la casa, a Francoforte da oggi al 10 gennaio 2020 e, per il 9° anno consecutivo, HP sarà presente con uno spazio espositivo che presenta i vantaggi delle tecnologie HP Stitch e Latex attraverso l’esposizione di una selezione di concept e progetti.

Lo stand HP (Pad. 3.0, stand F81) è stato appositamente progettato per presentare l’ampia gamma di applicazioni per l’interior design rese possibili dalla tecnologia di stampa digitale HP. L’esposizione di quest’anno offre ai partecipanti un’esperienza innovativa e inaspettata. A cura della piattaforma internazionale per i talenti della moda New Order of Fashion e disegnata dallo stilista olandese Gino Anthonisse, la collezione di stampe esclusive mostra le diverse possibilità date dalla tecnologia di stampa digitale HP.

“Grazie all’aggiunta di HP Stitch S all’inizio di quest’anno, abbiamo ampliato il nostro portafoglio di tecnologie tessili” ha dichiarato Johan Spies – Business Development Manager Textiles. “All’edizione 2020 di Heimtextil, la nostra community dedicata alla stampa decorativa e tessile potrà visionare disegni straordinari resi possibili grazie alla tecnologia HP Latex e Stitch”.

Il contenuto dello stand di quest’anno si basa sui seguenti concetti:

  • Versatilità dei supporti e delle applicazioni, tra cui una selezione di oggetti origami ideati da Anthonisse per HP

  • Qualità cromatica delle stampe realizzate con tecnologia HP Latex e Stitch

  • Possibilità di design e progettazione dimostrate attraverso l’utilizzo di HP Stitch S500 e HP Latex 570, esposte allo stand.

Per la sua collaborazione con HP, il designer olandese Gino Anthonisse ha ideato 10 concept esclusivi, che saranno esposti presso il booth HP in una mostra curata da New Order of Fashion.

“Volevo creare un’esplosione di colori pieni, sfaccettature grafiche, uniti ad elementi fotografici”, ha detto l’artista Gino Anthonisse. “La nostra collezione è la continuazione del nostro precedente lavoro ‘Wandã’, in cui abbiamo creato stampe con influenze giapponesi, ma anche capi di tessuto e carta piegati.”

Usando la tecnica dell’origami, Gino Anthonisse è riuscito a costruire integralmente i capi della sua collezione ‘Wandã’ senza l’uso di una macchina da cucire, poiché le pieghe hanno creato e reso possibile la costruzione delle opere.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali

Rispondi