HD Photo, l'erede del JPEG

Microsoft ha ufficialmente messo a disposizione dei grafici di tutto il mondo la prima versione del plug-in che permetterà a Photoshop di salvare nel nuovo formato *HD Photo*. Il nuovo formato verrà proposto come standard per sostituire l’ormai vetusto JPEG. Tra 60 giorni le versioni definitive del plug-in anche per OS X.

In un contesto certamente istituzionale come quello della convention della Photo Marketing Association a Las Vegas, Microsoft ha formalmente annunciato il suo nuovo formato grafico dedicato al settore fotografico.

L’HD Photo considerato dall’azienda di Redmond come la nuova generazione dell’immagine digitale offrirà le migliori soluzioni in fatto di editing e conservazione delle immagini, questo formato infatti promette una compressione d’immagine superiore sia al formato JPEG che JPEG 2000.
JPEG è ormai una tecnologia vecchia di oltre 15 anni ed il nuovo formato Microsoft è in grado di comprimere e mantenere un’elevata qualità dell’immagine allo stesso tempo, cosa che purtroppo jpeg non ha mai saputo fare.

Nato inizialmente come Windows Media Photo, è stato di “recente ribattezzato”:http://blogs.msdn.com/billcrow/archive/2006/11/17/introducing-hd-photo.aspx con il nome di *HD Photo* e nel contesto della convention in corso in questi giorni a Las Vegas, Microsoft ne ha annunciato le potenzialità.

Già da tempo sono a disposizione i tool per integrare questo formato nei device dei produttori e ieri è stato “reso pubblico per il download”:http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=b157ca0f-083f-4957-9aa3-4da1de3dc20b&DisplayLang=en il primo plug-in per Adobe Photoshop CS2 e 3.
Così a fianco dei nostri salvataggi Tiff, jpeg, png ecc.. ora potremo provare questo nuovo e potente HD Photo.
Sempre Microsoft ha annunciato che entro 60 giorni verranno resi disponibili gratuitamente i plug-in definitivi (anche per OS X), gli attuali sono infatti in versione beta e solo per Windows Vista ed XP.

In conclusione, l’azienda di Bill Gates ha inoltre annunciato come a breve sottoporrà questo formato alle organizzazioni appropriate per standardizzare questo “rivoluzionario” nuovo metodo di salvataggio delle immagini digitali.

Related Posts