Hanno fotografato un atomo

Single Atom in an Ion Trap, al centro l'amoto fotografato da David Nadlinger

La fotografia qui sopra si chiama “Single Atom in an Ion Trap” ed è stata realizzata da David Nadlinger, intrappolando gli atomi per la sua ricerca di calcolo quantistico presso l’ Università di Oxford.

Il 7 agosto scorso Nadlinger ha catturato questa immagine utilizzando una normalissima fotocamera DSLR e ci mostra un atomo di stronzio tenuto fermo grazie al campo magnetico generato da due elettrodi distanti tra loro 2 millimetri; il tutto è reso visibile grazie ad un laser blu-violetto che viene assorbito e riemesso dalle particelle, abbastanza a lungo per poter essere catturato da una normale fotocamera.

Quello che vediamo è però solo un alone riflesso rispetto all’atomo 100 volte più piccolo e delle dimensioni di 0,25 nanometri – dimensioni che variano in base alle condizioni energetiche della struttura atomica.

La fotografia realizzata da David Nadlinger ha vinto il concorso nazionale di fotografia scientifica organizzato dal Engineering and Physical Sciences Research Council (EPSRC).

Poter vedere un solo atomo a occhio nudo è più che fantastico, riusciamo a mostrare il minuscolo mondo quantistico confrontato alla nostra realtà macroscopica, è stato il commento dell’autore.

Single Atom in an Ion Trap, al centro l'amoto fotografato da David Nadlinger