Favini, continua l'impegno per il progetto Voiala in Madagascar

I passi compiuti da Ottobre a Dicembre 2014: l’inaugurazione delle nuove infrastrutture della scuola primaria di Sahavondronina e il lancio della campagna di rimboschimento 2014/2015.

Favini ha rinnovato anche quest’anno il proprio impegno per la salvaguardia dell’ecosistema del Madagascar, sostenendo il progetto “Voiala”. Il Progetto “Voiala”:http://www.favini.com/ambiente/voiala/progetto-voiala/, al quale Favini collabora dal 2009, è un microcosmo di azioni comunitarie locali volte a ricreare e proteggere le risorse naturali pesantemente sfruttate dell’isola africana.
L’obiettivo principale è quello di realizzare, attraverso l’esperienza del villaggio di Sahavondronina, situato sull’altopiano a 400 km a sud della capitale, verso la costa orientale, un modello da seguire per le altre collettività, evidenziando i benefici che si possono ottenere dalla terra e dalle sue risorse adottando semplicemente un comportamento più consapevole e rispettoso. Il progetto prevede l’insegnamento delle più innovative tecniche di coltivazione biologica che permettono di rispettare l’ecosistema locale e, contestualmente, migliorano gli standard qualitativi di vita della comunità.

Nei prossimi anni, il villaggio sarà in grado di rimboscare un totale di 25 ettari di terra degradata con una larga varietà di alberi grazie al costante impegno della popolazione che ha appena piantumato 8.000 piante presso Fiananrantsoa e 5.896 presso Sahavondronina.

Nel consueto rapporto trimestrale, che aggiorna periodicamente tutti i partecipanti sui progressi del progetto, dall’avanzamento delle semine e delle piantumazioni, ai progetti degli orti della comunità, dalla promozione di prodotti agricoli locali, sono evidenziate le attività messe in opera tra ottobre e dicembre 2014.

Il 15 Dicembre 2014 è stata lanciata ufficialmente la nuova campagna di rimboschimento 2014-2015. Due aree, già destinate a questa attività, quelle di Sahavondorinina e di Sahamavo, hanno, infatti, accolto 2000 nuove giovani piante di eucalipto e di jambolona. La zona di rimboschimento di Sahavondronina è quella situata attorno alla scuola, dove studenti, insegnanti e genitori hanno collaborato attivamente, mentre a Sahamavo la piantumazione è stata portata avanti dalla comunità.
Il 10 ottobre scorso sono state inaugurate due nuove classi della scuola primaria di Sahavondronina, alla presenza delle autorità locali. Il progetto Voiala prevedeva infatti la realizzazione di due nuove aule, di una toilette e, in generale, la ristrutturazione della struttura, costruita nel 1991.
Inoltre, il team di Voiala – Madagascar ha scelto di rispondere positivamente all’appello della Direzione Regionale del carcere di Fianarantsoa, che desiderava avviare una partnership per la creazione di un orto botanico interno alla struttura, di cui i carcerati potessero occuparsi.

“Siamo contenti di continuare nella nostra attività a supporto del progetto Voiala, che rappresenta pienamente il nostro impegno verso l’ambiente. Favini è stata infatti la prima azienda Italiana ad adottare gli standard FSC, ad abbassare notevolmente il consumo d’acqua necessario alla produzione rispetto agli standard del settore e a creare alcune rivoluzionarie carte, come Shiro Alga Carta e Crush, che consentono di riutilizzare per la produzione di carta, alghe e residui agroindustriali” dichiara *Andrea Nappa*, AD di Favini. “Siamo molto orgogliosi di supportare attivamente questo progetto, aiutando una comunità del Madagascar a riprendere il controllo del proprio ambiente locale, così pesantemente sfruttato in passato”.

Related Posts