banconota da 10 euro

Ecco le nuove banconote da 10 Euro

La Banca Centrale Europea, dopo aver svelato il nuovo design delle banconote da 10 Euro, da oggi ha iniziato la sua immissione nel mercato. Vediamo come sono fatte.

La Banca centrale europea e le banche centrali nazionali dell’Eurosistema stanno introducendo la seconda serie di banconote in euro: la nuova serie, denominata “Europa”, riporta nella filigrana e nell’ologramma il ritratto di Europa, figura della mitologia greca da cui il nostro continente prende il nome. I nuovi biglietti arrivati nelle mani dei cittadini dell’unione saranno introdotti gradualmente, le banconote da 5 Euro sono state emesse lo scorso dicembre, quelle da 10 euro, presentate stamane, arriveranno dopo l’estate.

La serie dedicata a Europa è il risultato dei progressi tecnologici realizzati nel settore delle banconote dopo l’introduzione della prima serie, oltre dieci anni fa. Le caratteristiche di sicurezza sono state perfezionate, rendendo le banconote persino più sicure. Ieri sono state rivelate tre nuove caratteristiche: la filigrana con ritratto, l’ologramma con ritratto e il numero verde smeraldo.

.jpg

Le nuove banconote in euro sono frutto dei progressi tecnologici conseguiti. Le nuove caratteristiche di sicurezza offrono una maggiore protezione dalla falsificazione, rendendo le banconote più sicure. La strategia di ricerca e sviluppo dell’Eurosistema mira a rendere le banconote in euro talmente sicure da costituire un deterrente per i falsari. Gli enti creditizi, le categorie professionali che operano con il contante e i cittadini devono poter riconoscere i biglietti falsi, dando così il proprio contributo alla strategia di contrasto alla falsificazione dell’Eurosistema.

Le nuove banconote costituiscono un’evoluzione. Mostrano gli stessi disegni della prima serie (ispirata al tema “Epoche e stili”) e gli stessi colori dominanti, anche se gli avanzati elementi di sicurezza hanno comportato modifiche. Saranno peraltro facilmente distinguibili dai biglietti della prima serie. La scala dei tagli resterà immutata, ovvero €5, €10, €20, €50, €100, €200 e €500, e l’introduzione avverrà in ordine ascendente. Alla banconota da €5 è seguita quella da €10.

Al principio la prima serie circolerà insieme alle nuove banconote, ma sarà progressivamente ritirata dalla circolazione e infine dichiarata fuori corso. La data in cui cesserà di avere corso legale sarà annunciata con largo anticipo. I biglietti della prima serie manterranno tuttavia il rispettivo valore a tempo indeterminato e potranno essere cambiati presso le BCN dell’Eurosistema in qualsiasi momento.

La banconota da € 10 della serie “Europa” è stata presentata dalla BCE e da oggi gli enti creditizi inizieranno a immettere in circolazione i nuovi biglietti attraverso i propri sportelli o le casse prelievo contanti. Per richiamare l’attenzione dei cittadini sul lancio della nuova serie, nel 2013 la BCE e le BCN dell’Eurosistema hanno condotto una campagna di informazione attraverso vari canali in tutta l’area dell’euro.

Banconota da 10 euro

 

Le nuove banconote da 10€

Dal punto di vista grafico le nuove banconote in euro fanno parte della stessa “famiglia” della prima serie. Tuttavia sono state modificate per rinnovare gli elementi estetici e per integrare caratteristiche di sicurezza nuove e avanzate. In tal modo le due serie saranno facilmente distinguibili l’una dall’altra. L’incarico di rielaborare la veste grafica delle banconote in euro è stato affidato, a seguito di una selezione, a Reinhold Gerstetter, bozzettista che opera a Berlino.

I ritratti sono tradizionalmente utilizzati per il disegno delle banconote in tutto il mondo. Alcune ricerche dimostrano che le persone riconoscono i volti con relativa facilità. Per questo motivo è stato scelto di apporre nella filigrana e nell’ologramma dei nuovi biglietti il ritratto di Europa, figura della mitologia greca.

Il ritratto ha un chiaro legame con il nostro continente e, inoltre, dona un tocco umano alle banconote. L’effigie è tratta da un antico vaso conservato al Louvre.

Il disegno della nuova serie di banconote in euro si basa sul tema “Epoche e stili” della prima serie ideata da “Robert Kalina”:http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Kalina. Vi compaiono finestre, portali e ponti che rappresentano gli stili architettonici di sette periodi della storia dell’arte europea, ma che non riproducono monumenti o ponti realmente esistenti.
Le finestre e i portali simboleggiano lo spirito di apertura e partecipazione che anima i paesi europei. I ponti sono una metafora dell’intensa collaborazione e del dialogo fra i popoli europei, nonché fra l’Europa e il resto del mondo.
Gli stili architettonici dei vari tagli sono, dai 5 euro in su: classico, romanico, gotico, rinascimentale, barocco e rococò, architettura del ferro e del vetro e architettura del XX secolo per i 500€.

Come sono fatte le banconote dell’Euro?

Related Posts