Drupa 2021

Drupa 2021 taglia la durata a nove giorni

drupa, la fiera leader mondiale delle tecnologie di stampa, ha deciso di ridurre la durata della manifestazione da undici a nove giorni per il 2021. La manifestazione globale dedicata alla stampa era già stata dapprima posticipata e poi definitivamente rinviata all’anno prossimo per via della pandemia.

Secondo l’auspicio della VDMA (Printing and Paper Technology Trade Association) e di molti espositori, questa scelta è dovuta alla necessità di rendere più efficiente la presentazione della fiera in modo concentrare il volume dei visitatori in modo più mirato. Ciò risponde anche alle continue problematiche dovute ai viaggi e alle restrizioni ancora in corso.

“Dato che al momento presumiamo che a drupa 2021 potranno viaggiare meno visitatori provenienti dall’estero, consideriamo ragionevole una riduzione da undici a nove giorni per indirizzare i flussi di visitatori in modo più efficiente. Allo stesso tempo, la durata di nove giorni garantisce che le macchine in funzione possano ancora essere mostrate, il che rappresenta una delle principali attrattive per drupa”, spiega il presidente della manifestazione Claus Bolza-Schünemann.

Nonostante alcune disdette di peso come quelle di Manroland, Heidelberg e per ultima Komori, secondo gli organizzatori lo stato attuale delle prenotazioni rimane ad alto livello con oltre 1.500 espositori e una superficie netta dei padiglioni di oltre 140.000 mq. “Ciò sottolinea ancora una volta la fiducia del settore nell’attrattiva internazionale della manifestazione e la necessità di incontri faccia a faccia, acquisizione di nuovi clienti o presentazione dal vivo delle macchine in funzione. Molti dei nostri clienti vedono anche la responsabilità di rafforzare il settore e di fornire personalmente impulsi importanti in loco”, afferma la direttrice drupa Sabine Geldermann.

Per garantire una fiera professionale e sicura come di consueto, la drupa non solo ha adattato le condizioni generali ma si baserà anche su un concetto di igiene e di protezione dalle infezioni che viene continuamente adattato alle più recenti norme di protezione e ai requisiti ufficiali.

Il carattere della drupa nel 2021 a causa della pandemia e delle norme igieniche, sarà certamente diverso da quello a cui siamo abituati, ma continuerà a dare un contributo molto importante alla ripresa economica.


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts
Milano Graphic Festival
Leggi di più

Milano Graphic Festival: dal 25 marzo

Tre giorni di mostre, workshop, talk e performance in tutta la città metropolitana a partire dagli hub di BASE Milano e Certosa Graphic Village in collaborazione con musei, scuole, archivi, studi, gallerie d’arte, librerie e importanti protagonisti del mondo del visual design.