Docety Business

Docety Business per il marketing digitale

Docety, la piattaforma di e-learning per imparare da professionisti e influencer, lancia Docety Business, la nuova soluzione di digital marketing dedicata alle aziende, per aumentare e fidelizzare il proprio pubblico attraverso la formazione online. Nata dall’esperienza di “Quei due sul server”, Docety è il primo network di video influencer per l’e-learning. Ma facciamo un passo indietro, vedendo questo video che spiega di cosa si tratta, a grandi linee.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

Docety Business

Docety Business si basa su un sistema di video corsi brandizzati gratuiti, per promuovere prodotti e servizi. Organizzati per argomenti selezionati in base a criteri SEO e trending topic, per garantire qualità dei contenuti e massima visibilità, i webinar permetteranno anche di ottenere una certificazione riconosciuta da Unione Europea e MIUR.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

L’azienda si occuperà di fornire la propria tecnologia Docesys per ospitare i corsi e di offrire soluzioni su misura alle esigenze dei brand. Tra queste, Docety Business include la possibilità di avvalersi di noti video influencer o coach esperti del network Docety, che si occuperanno di realizzare i seminari, coinvolgendo anche il proprio pubblico di follower. I contenuti potranno infine venire amplificati ulteriormente, attraverso la creazione di campagne online mirate.

Il progetto introduce per la prima volta nel panorama del digital marketing italiano un nuovo format in grado di riunire una delle più grandi community di video influencer dedicati alla formazione online, con oltre 15 milioni di visualizzazioni al mese.

Da una parte, gli spettatori acquisiscono nuove competenze grazie a corsi e tutorial hands-on di alta qualità, realizzati con l’ausilio di strumenti brandizzati – prodotti, piattaforme digitali o altro. Dall’altra, il brand viene esposto in un contesto d’uso, presso un pubblico altamente profilato e coinvolto. Con un ulteriore servizio Premium, le aziende possono poi accedere ai dati dei partecipanti ai corsi gratuiti, per future campagne di marketing.

Il progetto deriva il proprio potenziale da un profondo legame con l’ecosistema influencer italiano: la startup, infatti, è stata fondata da Nicola Palmieri, Mario Palladino, volti del del canale Youtube Quei Due Sul Server (con un pubblico complessivo di 1,8 milioni di follower) e Michele Forlante.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Non solo “Youtuber”

Lanciata a ottobre 2018, conta 21.000 utenti registrati e oltre 150.000 visitatori unici. Sulla piattaforma, infatti, è possibile incontrare noti video-creator con canali da centinaia di migliaia di follower (Tutto Sbagliato, Cose dell’Altro Cinema, Barbaroffa, Amos Laurito Boban Pesov, Rick DuFer, la Slim Dog Productions dello youtuber Cane Secco per citarne alcuni) e professionisti, esperti su diversi temi verticali.

Docety Business si focalizzerà inizialmente sui canali a più alto potenziale, a partire da Elettronica, Business&Marketing, Foto & Video e Food per poi arrivare a coprire tutti i settori.

“Crediamo che la formazione online sia un mezzo potentissimo per ingaggiare l’utente finale. Ad oggi rappresenta uno strumento di marketing con un ampio margine di crescita, ma erogare progetti di qualità in grado di coinvolgere un grande pubblico richiede tempo, risorse e competenze che non tutte le aziende sono in grado di mettere in gioco. Con un network di 250 coach su più di 20 categorie verticali, seguiti da una community da oltre 15 milioni di visualizzazioni ogni mese, Docety è in grado di mettere immediatamente in contatto i brand con un pubblico attento e fidelizzato, avido di contenuti video.” ha commentato Nicola Palmieri, CEO e cofounder di Docety.

L’azienda, che ha di recente chiuso un round di finanziamento da 500mila euro, vuole ripensare la didattica online, mettendo l’accento sull’interazione istantanea bilaterale tra coach e utente. Tutti i corsi, erogati da professionisti accuratamente selezionati, sono certificati grazie alla partnership con il centro di ricerca Lo stilo di Fileta, accreditato da Unione Europea e MIUR.

Related Posts
La nuova Legge UE per l'intelligenza artificiale
Leggi di più

La nuova Legge Europea per l’intelligenza artificiale

L'Europarlamento ha approvato una legge rivoluzionaria sull'intelligenza artificiale (IA), stabilendo nuovi standard normativi che vietano specifiche applicazioni di IA. Questo include il divieto di sistemi di categorizzazione biometrica e l'acquisizione massiva di immagini facciali dal web o da videocamere di sicurezza per creare database destinati al riconoscimento facciale. Inoltre, la legislazione proibisce l'uso di tecnologie per l'analisi delle emozioni nei luoghi di lavoro e nelle istituzioni scolastiche, nonché l'implementazione di sistemi di valutazione sociale e metodi di polizia predittiva.