City Branding in mostra a Parma

La scorsa settimana ha aperto al pubblico la mostra VOI SIETE QUI. City Branding: lo scenario italiano e i progetti di Edenspiekermann per Amsterdam, Santa Monica e Parma, promossa da CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e prodotta dal Comitato per Parma 2020 nell’ambito delle celebrazioni per Parma Capitale Italiana della Cultura 2021.

Allestita negli spazi dell’Abbazia di Valserena, sede dello CSAC dell’Università di Parma, fino al 18 aprile 2022, l’esposizione propone al pubblico esempi significativi di un importante fenomeno contemporaneo che trova il suo sviluppo in diversi ambiti di ricerca, dal marketing all’urbanistica, dalle scienze sociali al design, con l’obiettivo d’indagare le strategie di comunicazione racchiuse dietro la costruzione dell’identità visiva di una città. La mostra riunisce una selezione puntuale di progetti dedicati al City Branding italiano, insieme all’esperienza internazionale dello studio Edenspiekermann che presenta i casi studio di Parma, Amsterdam e Santa Monica.

Il tema dell’immagine pubblica delle città italiane viene sviluppato in tre sezioni. Primo fra tutti viene analizzato il caso di Parma, che dopo essere stata designata Capitale italiana della Cultura 2020 e successivamente confermata al 2021 a causa della pandemia, ha definito un’identità visiva più riconoscibile ed accessibile per i suoi cittadini e per i turisti locali ed internazionali.  

La creazione del linguaggio progettuale si è incentrata su pochi ma efficaci elementi: la reinterpretazione in chiave moderna del classico font Bodoni, con la P possente e sagomata e l’utilizzo di un giallo vivace e allegro, colore tradizionale dei palazzi della città sin dal Settecento, per rappresentare l’incontro tra la cultura classica italiana, la politica progressista e un futuro dinamico.

Corpus centrale della mostra è “Destination Italy” che raccoglie 32 studi di immagine coordinata di città italiane (Ascoli Piceno, Bari, Bologna, Cagliari, Courmayeur, Fano, Ferrara, Firenze, Gabicce Mare, Genova, Gorizia, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Madonna di Campiglio, Mantova, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Pesaro, Pisa, Pordenone, Rimini, Roma, Roveredo in Piano, Sabbioneta, Salerno, Siena, Treviso, Trieste, Varese, Venezia).

La narrazione segue un ordine cronologico a partire da uno dei primi progetti di redesign cittadino fino ad assumere connotati sistemici: quello del Comune di Siena realizzato tra il 1994 e il 1998, fino ad arrivare all’esperienza nel 2021 di Madonna di Campiglio.

VOI SIETE QUI. City Branding: lo scenario italiano e i progetti di Edenspiekermann

Nella terza sezione, infine, ampio spazio è dedicato a due tra i numerosi progetti internazionali dello studio Edenspiekermann, a cui le città di Amsterdam e Santa Monica si sono rivolte. Nel primo caso emerge l’intento di riunire una serie di realtà molto diverse in un unico sistema di identità condivisa, grazie anche alla creazione dei personaggi “Adam ed Eve”, figure iconiche modulari che possono essere utilizzate in applicazioni statiche e dinamiche per supportare la narrazione e il trasferimento di informazioni complesse. Nel caso della città californiana viene proposto un concept necessario per un’esperienza identitaria e attenta ai servizi digitali, con l’implementazione di un marchio ad ombrello per i vari dipartimenti cittadini.

VOI SIETE QUI. City Branding: lo scenario italiano e i progetti di Edenspiekermann

VOI SIETE QUI è City Branding

City branding: lo scenario italiano e i progetti di Edenspiekermann per Amsterdam, Santa Monica e Parma è anche un libro edito da Electa e curato da Gianni Sinni, Edenspiekermann e Amedeo Palazzi, che offre un’incursione nell’affascinante e poco conosciuta orbita progettuale del city branding design.

A partire dal vasto repertorio dell’iconografia pubblica dell’età dei Comuni, con le rappresentazioni di stemmi, insegne e scudi che ci ricordano come per svariati secoli il linguaggio della raffigurazione del potere pubblico e privato sia stato quello dell’araldica, il paesaggio urbano contemporaneo si delinea attraverso nuove espressioni visive, spaziando dalla grafica pubblicitaria all’utilizzo di logotipi e all’ideazione di veri e propri marchi, che ci permettono di rapportarci con un patrimonio identitario e simbolico per rivestirlo di nuovi valori e significati.

In questa prospettiva, il city branding offre gli strumenti metodologici e progettuali per tradurre in forma concreta l’identità cittadina attraverso il design. Il libro sarà disponibile da gennaio 2022.


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts
Milano Graphic Festival
Leggi di più

Milano Graphic Festival: dal 25 marzo

Tre giorni di mostre, workshop, talk e performance in tutta la città metropolitana a partire dagli hub di BASE Milano e Certosa Graphic Village in collaborazione con musei, scuole, archivi, studi, gallerie d’arte, librerie e importanti protagonisti del mondo del visual design.