La riscoperta dei manifesti di Carlo Dradi con FERROVIENORD

Nel cuore pulsante dell’Italia settentrionale, una rivoluzione artistica sta riacquistando vita, illuminando le stazioni ferroviarie con il bagliore del passato culturale. La campagna “La vita in movimento dal 1877” lanciata da FERROVIENORD e FNM non è solo un tributo al patrimonio storico e culturale della Lombardia, ma anche una riscoperta degli inestimabili manifesti di Carlo Dradi, un’icona del design grafico italiano.

LA SETTIMANA GRAFICA
ISCRIVITI ORA!

La presentazione di questa campagna all’ADI Design Museum non è un evento ordinario; è un ponte tra il passato glorioso e il presente vibrante, che intende portare i viaggiatori in un viaggio attraverso il tempo. Questi manifesti, creati negli anni 1940 e 1950, non sono solo pezzi d’arte; sono capsule del tempo che raccontano la storia delle Ferrovie Nord Milano e del suo ruolo nello sviluppo della regione Lombardia. Attraverso una selezione di 15 pezzi esposti, questa iniziativa offre un’immersione unica nella cultura e nella storia locale.

La riscoperta dei manifesti di Carlo Dradi con FERROVIENORD

Carlo Dradi, il maestro dietro questi capolavori, ha rivoluzionato l’estetica dei manifesti pubblicitari con il suo stile distintivo che fonde chiarezza, semplicità e un potente simbolismo visivo. Adottando il linguaggio del manifesto turistico, Dradi ha elevato il genere, infondendo nei suoi lavori un senso di movimento e aspirazione, catturando l’essenza del viaggio e dell’esplorazione. I suoi lavori, permeati di simboli come il sole, la neve e i fiori, trascendono il loro contesto immediato per diventare icone della bellezza e dell’avventura.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

L’esposizione di questi manifesti trasforma le stazioni ferroviarie da semplici punti di transito a gallerie d’arte viventi, dove i pendolari possono intraprendere viaggi culturali mentre attendono il loro treno. L’inclusione di un QR Code in ogni manifesto, che collega al museo virtuale di FERROVIENORD, è un invito ad esplorare ulteriormente il patrimonio e la storia, unendo tecnologia e tradizione in un’esperienza educativa e arricchente.

Riflettendo sulla vita e l’opera di Carlo Dradi, è chiaro che il suo contributo va oltre i manifesti stessi. Fondatore di “Campo Grafico” e pioniere nell’estetica grafica, Dradi ha influenzato generazioni di designer e ha lasciato un’impronta indelebile sulla cultura visiva italiana. Il suo lavoro, celebrato con il Gran Diploma d’onore alla Triennale di Milano, continua a ispirare e a influenzare.

La dichiarazione di Andrea Gibelli, presidente di FNM, sottolinea l’importanza delle stazioni ferroviarie come spazi che non solo facilitano il movimento ma anche celebrano la cultura e la storia. Questa esposizione dei manifesti di Dradi è un esempio luminoso di come spazi pubblici possano essere trasformati in aree di apprendimento culturale e apprezzamento estetico.

La riscoperta dei manifesti di Carlo Dradi con FERROVIENORD

La campagna “La vita in movimento dal 1877” è più di una semplice mostra; è un invito a riconnettersi con la storia, a riscoprire le radici culturali della Lombardia e a celebrare il genio di Carlo Dradi. È un’esplorazione di come l’arte può influenzare e arricchire la vita quotidiana, rendendo ogni viaggio in treno un’esperienza unica nel suo genere, carica di bellezza e ispirazione.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO
Related Posts
La grafica che cos'è?
Leggi di più

La grafica che cos’è?

La grafica è l’arte e la scienza dell’elaborazione visiva delle informazioni. Si tratta di un modo per comunicare…