Tranquilli, con l’autunno nessuno manderà in pensione i biglietti da visita ed i grafici che li fanno: in queste ore ne ho lette anche di peggio.

Però da settembre arriverà un’idea interessante, è infatti previsto il lancio sul mercato italiano di un braccialetto smart che, riconoscendo il gesto della stretta di mano è in grado di trasmette in tempo reale i dati di base di una persona come nome, azienda, ruolo e altri dettagli professionali personalizzabili. Cosa che già fanno anche diverse app per smartphone (ndr.).

I biglietti da visita virtuali scambiati attraverso i bracciali confluiscono in un database consultabile via email o via app. Insomma, ci potremo scambiare le classice vCard stringendoci la mano.

Prodotto italianissimo, Air Business Card è stato creato dal salentino Mauro Lafico – da poco rientrato in Italia dopo una lunga esperienza lavorativa all’estero, assieme ai due soci e business angel Vito Perrone e Lahkim Bennani.

Il braccialetto smart sarà dotato di un trasmettitore bluetooth a raggio d’azione limitato, un sensore di movimento e una memoria di raccolta dati. La fase di test come dicevamo inizierà a settembre come servizio ‘a noleggio’ per realtà che ospitano oppure organizzano fiere, conferenze ed eventi di networking.

Ad ora a parte dei riusciti lanci stampa non sappiamo nulla di più di quanto presenta il video d’anteprima.

La Settimana Grafica

Iscriviti alla Settimana Grafica

Rimani aggiornato su tutto quello che accade nelle Arti Grafiche e nella comunicazione, iscriviti ora alla nostra newsletter settimanale.


ai sensi dell'art. 13 Reg. UE 2016/679 e acconsento al trattamento dei dati personali

Tag

Rispondi