Ashok Vemuri è il CEO della nuova società di Xerox

Ashok Vemuri è stato nominato CEO di Business Process Outsourcing (BPO) che nascerà a seguito della separazione di Xerox in due entità indipendenti e quotate in Borsa. Vemuri entrerà a far parte di Xerox dall’1 luglio 2016 e ricoprirà le cariche di CEO di Xerox Business Services, LLC, e di Executive Vice President di Xerox Corporation fino all’avvenuta separazione.

“La solida esperienza di Ashok e la sua comprovata capacità di guidare la crescita e le trasformazioni aziendali saranno elementi fondamentali per il futuro successo della società di Business Process Outsourcing”, ha affermato il Presidente e Amministratore Delegato di Xerox, Ursula Burns.  “Ashok è un leader di eccezionale caratura, e grazie all’esperienza acquisita sia nel rapporto con i clienti, sia in ambito operativo e finanziario, riuscirà a guidare con sapienza la strategia per il futuro della nostra società di BPO. Sono orgogliosa di poter lavorare con Ashok per dare vita alla nuova società di Business Process Outsourcing e contribuire al suo posizionamento come leader di mercato”.

Ashok Vemuri ha ricoperto il ruolo di Presidente e CEO di iGATE Corporation da settembre 2013 a Ottobre 2015; durante questo periodo, ha trasformato non solo le operazioni aziendali e la strategia di go-to-market, ma anche il bilancio e di recente ha condotto le operazioni che hanno portato alla vendita strategica e redditizia dell’azienda a Capgemini. Prima di entrare in IGATE, Ashok Vemuri ha lavorato come Senior Executive presso Infosys, dove ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione in qualità di Head of Americas e Global Leader of Manufacturing and Engineering Services.

“Sono entusiasta di entrare a far parte di Xerox, mentre si sta affacciando a un nuovo e interessante percorso. La società di Business Process Outsourcing di Xerox è già presente in diversi mercati, tutti molto attraenti e ha tra i suoi clienti agenzie governative di primaria importanza e aziende prestigiose conosciute a livello mondiale. La nuova società, completamente autonoma, avrà molte nuove opportunità e sarà in grado di trarre il massimo vantaggio dalle sue capacità distintive. Inoltre, potrà implementare una strategia maggiormente focalizzata sulla creazione di valore, generando così importanti benefici per i propri clienti, dipendenti e azionisti”, ha affermato Ashok Vemuri.

ADVERTISING

L'ARTICOLO CONTINUA SOTTO

Il 29 gennaio 2016 Xerox ha annunciato il proprio progetto di separazione in due aziende indipendenti, entrambe quotate in borsa: una società di Business Process Outsourcing e una società di Document Technology; il completamento dell’effettiva separazione è previsto entro la fine del 2016.

L’azienda di Business Process Outsourcing (BPO) occuperà una posizione di leadership nel mercato e supporterà imprese e organi di governo a gestire su larga scala tutti quei processi transazionali ad alta intensità. Con un fatturato di circa 7 miliardi di dollari generato nel 2015 – più del 90% del quale si basa su rendite – l’azienda si concentrerà sui più importanti mercati in crescita, che includono: trasporti, sanità, commercio e servizi amministrativi. L’azienda di Document Technology, che ha generato un fatturato di 11 miliardi di dollari nel 2015, occuperà una posizione di leadership nel settore della gestione documentale e del document outsourcing, grazie alle sue competenze  distintive nell’ambito della tecnologia, delle soluzioni e delle innovazioni.

Related Posts
Il print on demand sta trasformando l’editoria italiana
Leggi di più

Il print on demand sta trasformando l’editoria italiana

Il settore dell'editoria italiana sta vivendo un periodo di trasformazione profonda, complice il print on demand e influenzato dalle abitudini dei consumatori che caratterizzano ormai i cambiamenti lungo tutta la filiera produttiva, dalla stampa all'evoluzione dei canali di vendita fino alla logistica.