ARCHITETTURA DELLA FOTOGRAFIA

Arte e architettura nel volume “Architettura della Fotografia”

Architettura della Fotografia di Paolo Grassi racconta il rapporto fra la fotografia d’arte e l’architettura il libro “Architettura della fotografia” pubblicato di recente.

Il volume illustra la fotografia d’arte di Paolo Grassi evidenziando i punti di contatto con l’architettura. Identici gli elementi strutturali, funzionali ed estetici. Il testo mette a raffronto i linguaggi fotografici, artistici e architettonici a partire dalle prospettive bibliografiche di Umberto Eco, Le Corbusier, Pierre Restany. Il volume è idealmente destinato a un pubblico che spazia dagli appassionati di fotografia, agli amanti del graphic design, ai collezionisti d’arte che potranno apprezzare il metodo di lettura semantica delle immagini fotografiche proposto dall’autore.

È illustrato, attraverso una rassegna di fotografie abbinate a testi, il percorso fotografico dell’artista iniziato alla fine degli anni 1970, nei suoi sviluppi che vanno dalla ricerca grafica, allo studio del corpo in movimento, alla lettura del paesaggio e delle forme architettoniche nello spazio urbano. Ampio spazio del volume è dedicato alle opere uniche contemporanee del progetto “Da fuoco e acqua” realizzate per mezzo della stampa manuale in resino-pigmentype (derivata dalla resinotipia), tecnica che consente di mettere in evidenza l’essenza e la matericità e permette di ottenere esemplari unici non riproducibili.

Balance 56×75 cm. Resino-pigmentype (resinotipia). Performance in fase di stampa (foto di copertina). Con un processo unico, basato su elementi archetipici e sull’antica tecnica della resinotipia, rivista in chiave eco friendly, l’autore, servendosi di pigmento nerofumo e acqua interpreta i segni del reale in un percorso espressivo. In “Balance” due diverse architetture dialogano fra loro in una composizione volumetrica plastica astratta dal contesto. Tale sensazione è creata dal gioco di luci e ombre modellate dal pennello direttamente sulla superficie del foglio.

La versione cartacea è caratterizzata da un design grafico che bilancia il testo e le numerose fotografie: un design grafico godibile solo in gran parte nell’ebook in formato PDF.

Maurizio Paolo Grassi nasce a Carrara nel 1961. Sin dall’infanzia frequenta i laboratori di lavorazione del marmo ed è in questo periodo che sviluppa la concezione della fotografia come processo di rimozione del superfluo. Nella metà degli anni ’70 del ‘900 inizia un percorso artistico che utilizza il linguaggio fotografico come strumento di ricerche legate ai temi grafici del paesaggio e delle persone. Si laurea in architettura nel 1988 con una tesi sull’archeologia industriale. Nel 2016 mette a punto un nuovo metodo di stampa fotografica denominato “resino-pigmentype“. Utilizzando tale processo realizza opere monocromatiche stampate su carta per acquerello sensibilizzata e trattata manualmente creando effetti sorprendenti e stampe sempre diverse le une dalle altre.

Titolo: Architettura della Fotografia
Formato 22×30 cm
Pagine 164
Stampa a colori su carta patinata
ISBN 9788892696877 versione stampata
ISBN 9788827543672 versione e-book
Prezzo: 33,25€ su Amazon.it


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts