Ad un mese da Grafitalia, tiriamo le somme.

Ad un mese dalla chiusura dell’edizione di quest’anno di Grafitalia, cerchiamo di dare qualche cifra sulla manifestazione. Prima di tutto gli organizzatori ritengono l’evento un successo straordinario per quello che a ragione è stato definito “Cosmic Event”. Infatti in concomitanza andavano in scena IPACK-IMA, Grafitalia e Converflex con risultati andati oltre le più rosee aspettative, sia in termini di quantità che soprattutto di qualità dei visitatori.

Ad un mese dalla chiusura dell’edizione di quest’anno di Grafitalia, cerchiamo di dare qualche cifra sulla manifestazione.
Prima di tutto gli organizzatori ritengono l’evento un successo straordinario per quello che a ragione è stato definito “Cosmic Event”.
Infatti in concomitanza andavano in scena IPACK-IMA, Grafitalia e Converflex con risultati andati oltre le più rosee aspettative, sia in termini di quantità che soprattutto di qualità dei visitatori.

Circa 2100 espositori, in un’area complessiva di 90 mila metri quadrati netti, hanno ricevuto la visita di 125.000 operatori professionali, tra i quali particolarmente sensibile la presenza degli stranieri, a testimonianza della forte vocazione all’export di settori di eccellenza dell’industria italiana: a IPACK-IMA si è registrato il 25% di presenze estere su 54.000 visitatori, a Grafitalia l’11% su 38.000 visitatori, e a Converflex il 20% su 33.000 visitatori.

“Siamo molto soddisfatti del bilancio finale di queste manifestazioni. – sottolinea Guido Corbella, amministratore delegato di Ipack-Ima spa e Centrexpo spa – Da questo Cosmic Event emergono segnali di fiducia inaspettati alla vigilia, che dovrebbero infondere generale ottimismo all’economia nazionale, poiché packaging e stampa sono settori trasversali al sistema produttivo. Molti espositori, particolarmente nel comparto alimentare, ci hanno segnalato di aver concluso trattative, cosa che non accadeva da tempo nelle manifestazioni fieristiche. ”

Una conferma di quanto dichiarato in apertura delle manifestazioni dall’ufficio studi di Ipack-Ima su dati Istat, secondo cui nel 2008 l’Italia ha esportato macchine per il processo alimentare per un valore di 1.068 milioni di euro ed importato solo per 120 milioni di euro, ed esportato macchine per il confezionamento, l’imballaggio e l’etichettatura per 3.755 milioni di euro, importandone per soli 376 milioni, a dimostrazione del ruolo di leader di mercato dell’industria italiana del settore.
Allo stesso modo, segnali positivi sono stati diffusi anche da Acimga (associazione industriale che rappresenta i costruttori di macchine per i settori grafica, cartaria, di trasformazione ed affini) su dati Istat, dichiarando che l’industria italiana del settore ha esportato per un totale di 1.444 milioni di euro nel 2008.

“Da questi settori e da queste fiere – ha evidenziato il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Adolfo Urso nel corso dell’inaugurazione degli eventi – può giungere un segnale forte di ripresa.”

Non solo una proficua attività di business ha caratterizzato il Cosmic Event. A latere delle esposizioni, hanno trovato spazio diversi convegni e tavole rotonde, sulle quali spicca la conferenza internazionale “Più tecnologie, sicurezza e qualità, meno fame nel mondo” che ha coinvolto alcune autorevoli agenzie delle Nazioni Unite di fronte a una platea di delegati esteri e imprenditori.


AmazonCommercial - Mascherine FFP2 certificate CE, filtraggio al 94% (confezione da 10)
  • Con certificazione CE da parte di un organismo notificato UE (numero 0099) che garantisce il rispetto degli standard europei di salute, sicurezza e protezione ambientale; confezionate in modo igienico per ulteriore sicurezza
  • Testate e approvate secondo gli standard FFP2 con un efficiente tasso di filtraggio superiore al 94%, intrappolano le particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron, inclusi i patogeni batterici
  • Design ad alta resistenza alla polvere, ideali da utilizzare a casa, al lavoro o all’esterno, proteggono da nebbia, foschia, tubi di scappamento delle auto, fumo passivo e altro
  • Realizzate con materiali di prima qualità, inclusi elastici delicati che non sfregano né irritano, possono essere facilmente appese al collo quando non si utilizzano. Create tenendo bene a mente sia la protezione che il comfort, grazie alla forma sagomata riducono la pressione sul viso
  • Il materiale morbido ed elastico intorno ai bordi delle mascherine aderisce al viso per impedire l’entrata di polvere, mentre i filtri stratificati in cotone ti permettono di respirare normalmente anche in ambienti caldi e umidi

Related Posts
Auschwitz
Leggi di più

Il Giorno della Memoria

Oggi 27 gennaio si celebra il “Giorno della Memoria”, data dell’abbattimento dei cancelli di *Auschwitz*; un giorno per ricordare e non dimenticare la *Shoah* ovvero lo sterminio del popolo ebraico per mano nazista.

Nei C.C. Italiani vendite per 359 mln nel 2012

Sonae Sierra, specialista nel settore dei centri commerciali, ha registrato in Italia nel 2012 una performance positiva ottenuta attraverso i 5 asset di proprietà: le vendite nello scorso anno hanno infatti raggiunto quota 359 milioni di euro con un incremento del 4,7 %.

2012 di record per la Rai: leader in share.

Il 2012 è stato l’anno dell’era Auditel con i più alti valori di ascolto di sempre. La media della platea televisiva nelle 24 ore è stata di oltre 10 mln. di ascoltatori, mentre nella fascia di prima serata, si è superata per la prima volta la soglia dei 26 mln di ascolto medio. Il Gruppo Rai si conferma leader di mercato con il 39,8% di share nelle 24 ore e il 41,3% in prima serata, distanziando tutti i suoi concorrenti.